A Roma ora si rubano anche gli alberi: caccia al ladro-giardiniere della Balduina

A Roma ora si rubano anche gli alberi: caccia al ladro della Balduina
di Pietro Piovani
2 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Maggio 2022, 00:50 - Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 09:16

A Roma si è sempre rubato di tutto, tombini di ghisa e reliquie di santi, cerchioni di automobili e fontanelle. L'ultima novità sono i furti di alberi. Parliamo dei “prunus” (alberi da frutto dalle foglie rossastre) all'angolo tra via della Balduina e viale Ambrosio, piantati lungo il marciapiede da un residente di nome Riccardo, un architetto che evidentemente ha molto a cuore il decoro urbano.

E già vediamo una prima anomalia, perché in una città normale dovrebbe essere il Comune a occuparsi del verde, non un cittadino che oltretutto, nel corso degli anni, ha speso migliaia di euro di tasca propria per un'iniziativa che in teoria sarebbe pure illegale (spiega l'architetto: «sui marciapiedi lo spazio per gli alberi è previsto, ma nessuno ha mai provveduto a piantarli, il servizio Giardini qua non si vede mai»). Qualche settimana fa - e qui ha inizio la parte misteriosa della storia - sono spariti i tutori che l'architetto aveva collocato intorno al fusto delle piante per proteggerle e aiutarle a crescere. Poi hanno cominciato a sparire gli alberi: qualcuno a quanto pare si è gravato della fatica di sradicarne uno al giorno, e di trascinarlo per parecchi metri fino a un parcheggio dove evidentemente lo ha caricato su un furgone per portarlo chissà dove.

Chi è stato? Non si sa. Né all'inizio si capiva se si trattasse di un dispetto o di un vero e proprio furto, fino al colpo di scena di ieri: la refurtiva è stata trovata a 600 metri dal luogo del delitto, accanto a un cassonetto dell’immondizia. Dunque non è stata una sottrazione a scopo di lucro ma un banale e inspiegabile atto di vandalismo. La ricerca dell'anonimo trafugatore di alberelli continua. Riccardo ha segnalato il fattaccio ai carabinieri, che hanno promesso di rafforzare i loro pattugliamenti: se il ladro di vegetali tornerà in azione, sperano di coglierlo in flagrante.

(Nella foto: la buca lasciata in terra dal vandalo dei prunus dopo averlo sradicato)

pietro.piovani@ilmessaggero.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA