ROMA

​New York a luglio, Roma a gennaio: guida alle tariffe basse in hotel

Sabato 15 Settembre 2018 di Mauro Evangelisti
Quando sono più basse le tariffe degli hotel a New York? A luglio, dicono le statistiche, mentre per la California si trovano offerte più convenienti in ottobre. In Europa, in ottobre il prezzo delle stanze cala se si pianifica un viaggio nei Paesi Baltici, mentre per Dublino bisogna aspettare gennaio, per Lisbona febbraio. L’analisi è di uno dei colossi delle prenotazioni on line (Booking) e serve anche a spiegare che non viaggiamo più quando vogliamo, ma quando l’incrocio «tariffa hotel-tariffa volo giorni-giorni di ferie» diviene più conveniente, con un nostro personalissimo algoritmo.

E Roma? Qui c’è qualche sorpresa, secondo un’analisi di Federalberghi. Il mese in cui gli hotel hanno tariffe migliori è gennaio e, se si esclude Capodanno, si risparmia anche nelle ultime due settimane di dicembre. Al contrario in primavera (da aprile a giugno) e in settembre e ottobre le tariffe sono più alte. Diversamente da altre città, a Roma gli hotel sono più economici nel fine settimana e più cari nei giorni feriali, quando ai turisti si aggiungono anche coloro che viaggiano per lavoro. A Venezia è il contrario, così chi organizza i tour in Italia per turisti stranieri tenta di prevedere la tappa in Laguna durante la settimana e quella romana nei week-end.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma