«Babbo Natale vorrei la felpa di Gucci»: le letterine dei bambini ai tempi dei fashion blogger

Venerdì 30 Novembre 2018 di Veronica Cursi
«Caro Babbo Natale, potresti portarmi le scarpe da ginnastica di Balenciaga e una felpa di Gucci?». Quest’anno sotto l’albero di Natale (già fatto) è arrivata anche questa letterina firmata da Tommaso, 10 anni. Non più solo giochi della playstation, palloni e magliette della squadra del cuore, alle elementari i ragazzini si sentono già piccoli fashion blogger e come i loro idoli vogliono occhiali da sole firmati per essere uguali a Sfera Ebbasta, borselli e cinture loggate come la Dark Polo Gang. E vagli a spiegare che è una follia, «ma che ci fai a 10 anni con scarpe da più di 500 euro», «Babbo Natale non te le porterà mai». «Vengo bene su Instagram», ti rispondono con (il candore?) della loro età e tu a Babbo Natale vorresti solo chiedere: «Ma dove abbiamo sbagliato?».

«Mamma, sarò uno youtuber». Ecco gli influencer che fanno sognare i ragazzini

Sdentati o con un calciatore: a 11 anni prove di Instagram

Del resto, si tratta di un processo che va avanti dalla notte dei tempi, da quando Elvis si pettinava i capelli in quel modo assurdo e i ragazzini andavano dal barbiere con una sua foto in mano. E i tempi di Non è la Rai? Tutte vestite con quelle tutine attillate a quadretti colorati. Oggi, semplicemente, sono cambiati i termini di paragone: non più brillantina ma magliette di Gucci e cinture Vuitton. E forse si stava meglio quando si stava peggio. Ultimo aggiornamento: 08:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Portami al concerto trap». E la mamma prova a saltare

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma