Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid, la seconda ondata camminerà con i giovani

Covid, la seconda ondata camminerà con i giovani
di Mauro Evangelisti
2 Minuti di Lettura
Sabato 1 Agosto 2020, 00:05

Winter is coming. Un esperto della Royal Society of Medicine, parlando in radio alla Bbc, ha citato il Trono di Spade, per profetizzare una seconda ondata dell’epidemia del covid che camminerà sulle gambe dei più giovani. Per il direttore dell’ufficio regionale per l’Europa dell’Oms, Hans Kluge, la ripartenza del virus si sta costruendo anche sull’imprudenza che sta caratterizzando l’estate con bar, pub e disco che in molti Paesi funzionano come se non esistesse una pandemia. Kluge: bisogna comunicare meglio ai giovani, spiegare loro che «hanno una responsabilità verso se stessi, i genitori, i nonni e le comunità».

Virus, per le discoteche riapertura rinviata: «Troppi rischi da feste e locali»

Secondo The Guardian, in Germania c’è forte preoccupazione per i reckless’ partygoers, più o meno gli spericolati amanti della vita notturna. I giovani tedeschi dopo che a Maiorca hanno chiuso i locali notturni, si sono spostati in un’altra mecca turistica, Golden Sands, sul Mar Nero, in Bulgaria. Dicono le autorità tedesche: «Possono contagiarsi in vacanza e riportare la malattia alle famiglie». E Roma? Come nel resto d’Europa è mancata la capacità di spiegare a giovani (e non solo) che tra lockdown e incoscienza, ci può essere una corretta via di mezzo, che salva il divertimento, l’estate, ma anche l’inverno. Winter is coming, no?

mauro.evangelisti@ilmessaggero.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA