CORONAVIRUS

Coronavirus, #Poi vorrei: impazza l'hashtag. E voi cosa sognate di fare dopo la quarantena?

Venerdì 10 Aprile 2020 di Veronica Cursi

Anna vorrebbe abbracciare i suoi nonni, Diego ballare in mezzo a una piazza, Filippo vedere la sua bellissima maestra Dora. C’è Valeria che vorrebbe tornare a brindare, Marco salutare i suoi amici agli arrivi di un aeroporto e Giorgia che vorrebbe tornare a cantare a squarciagola in macchina. «Poi vorrei fare colazione con te la mattina», scrive Mara. «Dirti “ci vediamo domani”», sogna Lucia. «Avere freddo in motorino tornando a casa la sera», confessa Pietro.

#Poivorrei scrivono ancora Paola, Giorgio, Lucia, Valentina e i loro desideri viaggiano insieme a centinaia di messaggi virtuali raccolti attorno ad un hashtag. Un profilo nato su Instagram in questi strani giorni sospesi dal mondo che raccoglie più di 27mila follower e racconta le speranze degli italiani ai tempi del coronavirus. "Poi vorrei" è ciò che abbiamo sempre dato per scontato e adesso ci manca: uno spritz con vista Campo dei Fiori, fare la maturità, vedere il mare, camminare mano nella mano con il proprio ragazzo, andare a pranzo da mamma, guardarsi allo specchio di un camerino. Quante cose vorreste fare quando tutto questo sarà finito? «Io vorrei solo un nuovo inizio», scrive Lucia. E speriamo sia davvero così.

Coronavirus, traffico e sveglie all'alba: cosa non ci manca dell'uscire fuori


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani