Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, venti cavalli in fin di vita: «Perché nessuno li salva?»

Roma, venti cavalli in fin di vita: «Perché nessuno li salva?»
di Marco Pasqua
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Agosto 2022, 16:21 - Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 11:06

Venti cavalli in condizioni di salute precarie, denutriti e con un proprietario che apparentemente sembra non riuscire a prendersene cura. E' una denuncia che parla straniero, perché arriva da un gruppo di turisti tedeschi, che, durante la loro recente vacanza, hanno scattato le foto e le hanno inviate al Comune di Ponzano Romano, sperando nella risoluzione di questo problema. «Abbiamo notato, non distante dal fiume Tevere, subito fuori dal territorio del comune, questi animali emaciati, in un pascolo senza erba, formato solo da sabbia ha scritto G. B. anche a questo giornale Il proprietario dava da mangiare gli animali: ma il fieno che abbiamo visto non sarebbe bastato per uno solo di loro». «Per favore continua l'appello aiutate queste povere creature. Ci sembrano essere più vicine alla morte che alla vita. Sono una grande amante dei cavalli e si vede che le loro condizioni sono pessime. Un puledro potrebbe essere già morto in queste ore. Non avremmo mai pensato che una cosa del genere potesse essere possibile nel vostro Paese». La denuncia è stata inviata anche alle autorità di polizia, insieme agli scatti che documentano le pessime condizioni in cui vengono tenuti gli animali.

marco.pasqua@ilmessaggero.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA