Ostia, bambina seguita e molestata dal maniaco dell’ascensore, caccia all'uomo

La ragazzina, terrorizzata, ha urlato mettendo in fuga l’aggressore

Ostia, bambina seguita e molestata dal maniaco dell ascensore, caccia all'uomo
di Mirko Polisano
3 Minuti di Lettura
Sabato 17 Settembre 2022, 22:36 - Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 12:05

Segue una dodicenne fin dentro il palazzo dove abita, prende l’ascensore con lei e mentre sale al terzo piano inizia a denudarsi davanti alla minorenne. Choc in un condominio di via Corrado del Greco a Ostia, ma un intero quartiere si è mobilitato per inseguire il maniaco a cui adesso anche i carabinieri stanno dando la caccia. È accaduto giovedì sera, poco prima di cena. Il molestatore ha iniziato a pedinare la dodicenne seguendola fino ad arrivare all’androne del palazzo.


I FATTI
Non appena si sono chiuse le porte, l’uomo ha cominciato a spogliarsi pronunciando volgarità nei confrronti della piccola che, urlando a squarciagola, ha dato l’allarme. I genitori, insieme ad alcuni inquilini, si sono affacciati per capire cosa stesse succedendo. Il molestatore si è dato così alla fuga per le scale, provando a rivestirsi mentre scendeva i gradini. È riuscito a uscire dal palazzo, disperdendosi poi per le strade del quartiere.

Nel frattempo, anche il vicinato - allarmato dalle urla in strada - si è affacciato ai balconi per cercare di individuare il fuggitivo.

 
LE INDAGINI
Del caso se ne stanno occupando i carabinieri della Compagnia di Ostia che hanno già chiaro il quadro della situazione. In loro possesso anche le versioni di alcuni testimoni-chiave che hanno riconosciuto il molestatore e fornito un identikit accurato nei dettagli. I militari del Lido hanno acquisito i video delle telecamere di videosorveglianza dei tanti negozi della via: il volto del molestatore è chiaramente riconoscibile.

L’uomo, da quanto trapela dalle indagini, sarebbe anche stato individuato. Si aspetta soltanto la presentazione della denuncia da parte della famiglia della dodicenne per poter procedere. Denuncia che sarà formalizzata sicuramente nelle prossime ore. «Io e mia moglie abbiamo visto quell’uomo che correva mezzo svestito - dice uno degli abitanti della zona - si è fermato poco prima dei giardini di via Aristide Carabelli e poi lo abbiamo perso di vista. È terribile quello che è accaduto. Io ho tre figlie un po’ più piccole e non ci dormo la notte pensando che sarebbe potuto accadere anche a loro».

Le indagini proseguono anche in un’altra direzione. Gli investigatori, infatti, ora stanno appurando se il molestatore possa aver agito con le stesse modalità in altre situazioni. Caccia, dunque, a Ostia a un possibile maniaco seriale che prende di mira le bambine in ascensore. Al momento nessuna pista esclusa, ma c’è la certezza che la fuga dell'uomo ha le ore contate. Non potrà commettere altri passi falsi. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA