Roma, ragazzo cade nel Tevere e rimane aggrappato a una roccia: salvo dopo ore

Roma, ragazzo cade nel Tevere e rimane aggrappato a una roccia: salvo dopo ore
1 Minuto di Lettura
Lunedì 9 Settembre 2019, 13:00 - Ultimo aggiornamento: 14:11

Un ragazzo di nazionalità francese è finito nel Tevere ma per fortuna era riuscito ad aggrapparsi a una roccia per non essere trascinato via dalla corrente. A scoprirlo, i poliziotti del commissariato Trastevere che erano di passaggio sulla banchina del fiume, sul lungotevere a Ripa, e hanno notato l'uomo aggrappato alla roccia. I poliziotti poi insieme agli agenti della Sezione sicurezza dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e quelli della Squadra Nautica, lo hanno tratto in salvo.

Dopo aver lanciato l'allarme alcune pattuglie si sono posizionate sul lato opposto del fiume, all'altezza del lungotevere Aventino e, scendendo da una scala, hanno raggiunto la banchina. Una volta individuato il giovane si sono resi contro che era in uno stato di semi incoscienza e quindi i poliziotti hanno deciso di calarsi in acqua e portarlo a riva grazie a un'imbragatura per il salvataggio. Portato in salvo, è stato soccorso dal personale del 118 e accompagnato al vicino ospedale. Dopo alcune ricerche è stato identificato ed è stato contattato il consolato per rintracciare i familiari.


Federico Palmieri, chi era l'attore morto suicida a Roma: amava gli animali e si occupava dei balbuzienti


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA