Tivoli piange gli anziani morti in Abruzzo in macchina: domani mattina funerali a Villa Adriana

La scena dell'incidente in cui due anziani di Tivoli sono morti a Magliano dei Marsi in Abruzzo
di Manlio Biancone
3 Minuti di Lettura
Domenica 14 Novembre 2021, 14:02

La doppia tragedia di sabato mattina scuote ancora Tivoli. Due anziani, marito e moglie, sono morti in un incidente stradale avvenuto a Magliano dei Marsi, in Abruzzo, e domani mattina i familiari, gli amici, i conoscenti di quartiere, forse qualcuno dal Comune, daranno l'addio alla coppia nella chiesa "Gesù Salvatore-San Silvestro Papa" a Villa Adriana. Giuseppe Bernardini, 85 anni, e Rita Cerato, 74, vivevano non lontano dalla parrocchia. Erano a bordo di una Mercedes grigia che, poco dopo essere uscita dallo svincolo di Magliano sulla A24, si è schianata contro una betoniera. L'uomo è morto sul colpo. La donna poche ore dopo all'ospedale di Avezzano. La tragedia ieri ha percorso letteralmente Tivoli sulle linee telefoniche. Il cognome Bernardini nella città tiburtina è molto comune tanti si sono chiesti a vicenda, dopo esser stai interpellati da giornali e qualcuno anche dai carabinieri, dove abitassero le vittime.

Sull'incidente c'è la testiomonianza del guidatore della betoniera. «Ho fatto di tutto per evitare la Mercedes che veniva contro di me. Ma è stato inutile. La parte dell’auto dove c’era il conducente è finita sotto la cabina e lui è rimasto schiacciato». Erano le undici di ieri mattina quando il drammatico incidente si è verificato praticamente vicino al centro storico di Magliano dei Marsi, in Abruzzo. La disgrazia è avvenuta sulla Provinciale 62 dove è in programma una rotatoria mai realizzata. Marito e moglie erano usciti dal casello autostradale della A24 con una Mercedes grigia. L’auto, secondo una primissima ricostruzione, avrebbe superato all’improvviso uno stop. Ma ci saranno molti accertamenti da fare.

Subito dopo il sinistro sono arrivati ambulanze e carabinieri. Le lamiere apparse ai soccorritori erano da brividi. I corpi erano prigionieri delle lamiere. L’uomo era già morto. La donna respirava e una eliambulanza del 118 arrivata dall’Aquila l’ha portata alla Rianimazione di Avezzano. Il decesso nel primo pomeriggio: ferite troppo gravi. Sul posto diverse pattuglie dei carabinieri della compagnia di Tagliacozzo, guidata dal capitano Valentino Michele Chiara. I vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per estrarre i due e per farlo hanno tagliato l’auto in più parti.
Un pubblico ministero della Procura di Avezzano, Elisabetta Labanti, dopo la ricognizione del medico-legale, ha fatto restituire le salme ai due figli della coppia. Il pm ha sequestrato i veicoli e iscritto sul registro degli indagati, come atto dovuto, il camionista. L’ipotesi di reato, come è prassi, è omicidio colposo. L’incidente è accaduto in località San Domenico per la quale giorni fa è stata annunciata dal sindaco la messa in sicurezza con una rotatoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA