Roma, «Mia moglie è morta, voglio farla finita»: ma la telefonata con il poliziotto gli salva la vita

Venerdì 4 Ottobre 2019 di Marco De Risi

Fasi drammatiche, concitate. Un poliziotto della sala operativa del 113 parla al telefono con un aspirante suicida. Il mestiere dell’agente, la sua sensibilità hanno l’effetto sperato. L’uomo che voleva gettarsi nel vuoto non ha più il tempo per farlo grazie all’arrivo dei soccorsi. Lui voleva  farla finita gettandosi dal quarto piano di uno stabile al Tuscolano.

Roma, commerciante si impicca nel suo negozio, sulla serranda un cartello: «Non entrate»
 

E’ accaduto ieri. Un giovane chiama la sala operativa della Questura dicendo “Mi voglio buttare dal 4 piano” e poi abbassa il telefono. Un poliziotto lo ricontatta: si tratta dell’operatore radio che avvia con lui una conversazione, cercando di tranquillizzarlo e di farlo desistere dal gesto e inviandogli immediatamente i soccorsi presso l’indirizzo che l’aspirante suicida ha fornito. Una tragedia evitata grazie alla caparbietà del poliziotto che lo convince a rientrare in casa e a farsi assistere dagli agenti del commissariato Tuscolano, assieme a personale sanitario. L’uomo è salvo.

Ultimo aggiornamento: 16:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma