ROMA

Roma, Gabrielli: «In Centro c'è un agente ogni 190 abitanti, in periferia uno ogni 2.500»

Martedì 3 Dicembre 2019
Un poliziotto al lavoro in un commissariato

Il capo della polizia Franco Gabrielli lascia intravedere una riorganizzazione della presenza degli agenti e dei commissariati nella Capitale. «Stanno per arrivare a Roma 148 nuovi vice ispettori che hanno giurato in questi giorni e usciranno a dicembre dal corso - ha annunciato il super dirigente del Viminale -  Andranno a innervare le strutture di intervento e i commissariati. E' una bella immissione di energie e di forze fresche di cui la città ha particolarmente bisogno». Gabrielli ha parlato intervenendo all'inaugurazione della seconda sezione del Reparto Volanti in via Alvari a Tor Sapienza, nella periferia est, che si aggiunge alla sede di via Guido Reni al Flaminio.

Roma, il piano del Viminale per fermare spaccio e rapine: «In periferia 2 nuovi commissariati»

Il capo della polizia ha annunciato una riorganizzazione dei commissariati. «La rivisitazione dei presidi, a cui sta lavorando il Prefetto, sarà un altro passo importante di valorizzazione delle periferie e di aderenza alla geografia amministrativa della città. L'idea è quella di far collimare le strutture di polizia con i municipi perché parliamo sempre di più di sicurezza integrata e partecipata. È un progetto che presuppone l'individuazione di strutture e bisogna far collimare le aspettative con le risorse. Quello di oggi è solo il primo passo».

Proprio la periferia est, dove da sempre viene commesso il maggior numero di reati, potrebbe risentire maggiormente della futura dislocazione dei commissariati. «Una eccessiva concentrazione dei posti di polizia nella parte centrale della città non è più rispondente alle necessità di Roma», ha sottolineato
Gabrielli. «Ci si dimentica troppo spesso che Roma è una città unica. Il territorio del commissariato Esposizione è più grande del comune di Milano. A Roma, il rapporto agenti-cittadini, passa da 1 agente ogni 190 persone in I municipio, a 1 agente ogni 2500 persone nel VI municipio». A est, lontane dal Centro, ci sono Tor Bella Monaca, Torre Angela, Torre Gaia, Torpignattara, la Romanina, Centocelle, tutte zone finite negli ultimi mesi, per una ragione o per l'altra, nelle pagine di cronaca nera cittadine.
Non a caso la seconda sezione delle Volanti, quella di via Alvari, è a Tor Sapienza. Sarà la zona di partenza per le chiamate in arrivo dai quartieri est e sud della città. «C'è l'idea di creare fra qualche mese anche un terzo polo - ha aggiunto Gabrielli - per consentire un'immediata presenza delle nostre pattuglie sul territorio». «Far uscire tutte le volanti da un unico punto di Roma comportava oltre un'ora di viaggio per arrivare sugli obiettivi».
 

Ultimo aggiornamento: 16:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma