Obbligo di mascherine nel Lazio, ma nella periferia di Roma c'è chi gira senza

Obbligo di mascherine nel Lazio, ma nella periferia di Roma c'è chi gira senza
di Giampiero Valenza
2 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Dicembre 2021, 11:44

La variante Omicron mette paura. E così molte più persone indossano la mascherina lungo le strade. Da oggi scatta in tutto il Lazio l’obbligo imposto dal presidente della Regione Nicola Zingaretti e che durerà fino al prossimo 23 gennaio.

In strada, però, c’è ancora molta libertà: oltre a chi la indossa in modo sbagliato, lasciando scoperto il naso, per le strade della periferia di Roma in diversi o la tengono sotto il mento o non ce l’hanno per nulla.

Tra il Tuscolano, Centocelle e Tiburtina, in questo viaggio a caccia di regole, capita anche di trovare baristi e commessi dei supermercati che “inavvertitamente” hanno la mascherina abbassata. Nelle stazioni ferroviarie un annuncio invita a tenere ben indossato il dispositivo di protezione individuale.

Variante Omicron meno pericolosa? «Letalità più bassa»: i primi studi da Sudafrica e Gran Bretagna

"Il divieto? Non sapevo che scattasse da oggi", commenta una donna in via Lorenzo il Magnifico. "Me la metto subito, ma spero possano spiegare un po' di più la necessità dell'obbligo".

"Ho fatto la terza dose del vaccino e se ci sarà farò anche la quarta dose. Vedo pochi controlli per strada. Nei negozi però mi chiedono il Green pass", racconta Alberto, in piazza Appio Claudio, al Tuscolano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA