ROMA

Roma, minaccia con una spranga il compagno dell'ex: 65enne tradito da un mazzo di carte

Venerdì 26 Febbraio 2021
Roma, minaccia con una spranga il compagno dell'ex: 65enne tradito da un mazzo di carte

Tradito da un mazzo di carte. Lo stalker 65enne che a Roma ha aggredito con una spranga il nuovo compagno dell'ex aveva lasciato due carte nella cassetta delle poste di lui. La polizia ha trovato il mazzo nell'auto dell'aggressore e l'ha arrestato. Non era la prima volta che l'uomo minacciava la compagna ucraina.

Raccogliere prove di stalking e minacce, la App (ancora poco diffusa) che custodisce i dati in tribunale

La convivenza

I due convivono sei anni. Ma lui è molto geloso. Insulti e minacce sono all'ordine del giorno. E avvengono anche di fronte alla figlia minorenne. Nel 2018 si separano. L'uomo continua nei suoi comportamenti e lei decide di presentare denuncia. A quel punto lui si calma e tra i due riprendono i rapporti normali, quasi di amicizia. 

Roma, stalker rifiutato dalla massaggiatrice aggredisce e investe la sua amica: arrestato 32enne

La scoperta di una nuova frequentazione

A novembre del 2019 l'uomo scopre che l'ex frequenta un altro uomo. Inizia a pedinarli, a seguirli, fino a lasciare nella cassetta delle poste di lui due carte da gioco: due jolly. Li continua a seguire per mesi e, a febbraio 2021, arriva anche la violenza: quando il 65enne aggredisce con una spranga il nuovo compagno dell'ex. Lui stava andando a casa della donna e fa in tempo ad avvertirla così che lei chiama il 112. All'arrivo degli agenti del Commissariato Spinaceto, diretto da Silvia Agostinie, era però già fuggito.

Roma, 16enne molestata in treno, carabiniere a processo: «Quell'anno ho smesso di andare a scuola per paura di incontrarlo»

La prova chiave

L'aggressione porta la donna a denunciare l'ex. Stavolta non ritira la denuncia e allora la polizia interviene. L'uomo si trova proprio fuori al commissariato mentre la donna sta raccontando i fatti. Continua a inveire e a minacciarla. La polizia lo ferma. Poi trova nell'auto dell'uomo il mazzo di carte a cui mancavano proprio i due jolly: quelli che aveva lasciato nella cassetta delle poste del nuovo compagno della donna. Ora l'uomo si trova nel carcere di Velletri e presto sarà sentito dall'Autorità Giudiziaria.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA