Lavorare nel mondo dei videogiochi?
Ecco l'Open Day dell'Accademia italiana

Lunedì 18 Marzo 2019
Lavorare nel mondo dei videogiochi, trasformare una passione in mestiere: si può. L'Accademia Italiana Videogiochi dà il via al ciclo di Open Day 2019 domenica 31 marzo aprendo le porte della sede di Via Alessandria, a Roma, per presentare l'offerta formativa dell'anno accademico 2019/2020 a tutti i ragazzi interessati ad intraprendere una carriera nel mondo dei videogiochi. Fondata nel 2004 da Luca De Dominicis, l'Aiv propone un percorso formativo successivo al diploma di scuola superiore (l'età minima per poter accedere è infatti 18 anni), con un'offerta didattica che include tre percorsi ben distinti corrispondenti alle figure chiave all'interno di uno studio di sviluppo: il grafico 3D, il programmatore ed il game designer.
Tutti i corsi dell'Accademia partono dalle basi e si sviluppano in tre anni di corso, durante i quali gli studenti acquisiscono competenze tecniche e pratiche necessarie per lavorare nella gaming industry. «La crescita registrata nell'industria dei videogiochi negli ultimi anni è la testimonianza dei progressi che il settore sta portando avanti sia dal punto di vista qualitativo dei software, sia nell'ambito dello sviluppo videoludico - afferma De Dominicis -. I videogiochi si stanno affermando sempre più come ottava arte e siamo orgogliosi di far parte di questo percorso di crescita della gaming industry tramite i talenti che formiamo da oltre 15 anni di attività».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma