Fiumicino, la Regione rinnova l'accordo per i pescatori spazzini del mare

Le panchine realizzate con la plastica raccolta in mare
di Umberto Serenelli
3 Minuti di Lettura
Martedì 8 Giugno 2021, 15:38

La flotta peschereccia di Fiumicino proseguirà a spazzare i fondali marini. In occasione della Giornata mondiale degli Oceani, è stato infatti rinnovato il “protocollo d’intesa” tra Regione, Corepla e comune di Fiumicino per la raccolta della plastica che finisce nelle reti a strascico dei 26 pescherecci che ormeggiano nel porto-canale della località marinara. La prima esperienza del progetto “Fishing for litter” ha infatti portato i lupi di mare a raccogliere 25 tonnellate di plastica con cui il Corepla ha realizzato 4 panchine che ha donato all’amministrazione di Fiumicino come arredo urbano. Nel corso della sottoscrizione del protocollo, avvenuta all’ombra dello scarrabile dove i pescatori conferiscono i sacchi stracolmi di plastica raccolta in mare, consegnato ai comandanti delle unità navali adibite alla pesca il logo “Pesca responsabile”, una sorta di attestato di stima per l’impegno e il contributo fin qui profuso nella pulizia e nella salvaguardia del patrimonio marino del Lazio.

Fiumicino, 70 dipendenti di Aeroporti di Roma puliscono la spiaggia

Valeriani: «Lazio prima regione per pulizia dei fondali»

«Siamo la prima regione italiana ad avviare questo progetto su larga scala – commenta Massimiliano Valeriani, assessore regionale al Ciclo dei Rifiuti del Lazio -. I risultati conseguiti evidenziano il valore di questa iniziativa: abbiamo infatti dimostrato che ognuno può fare la propria parte per ridurre l’inquinamento, riciclare i rifiuti e soprattutto contribuire alla tutela del mare. Il nostro auspicio è che il Parlamento possa presto arrivare all’approvazione della legge Salva mare». All’evento erano presenti il presidente di Corepla, Giorgio Quagliuolo, l’assessore regionale al Ciclo dei Rifiuti, Massimiliano Valeriani, il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale, Pino Musolino, il direttore Marittimo del Lazio, Francesco Tomas, il direttore generale di Arpa Lazio e vicepresidente del Sistema nazionale di protezione ambientale, Marco Lupo, il responsabile Legambiente Lazio, Roberto Scacchi, e Gianpaolo Bonfiglio, presidente del Medac e responsabile della cooperativa dei pescatori.

NCC, oltre 4 mila euro di multa a Fiumicino per due autisti. Offrivano corse violando leggi speciali su trasporto

Zingaretti: «Arredo urbano con il riciclaggio»

Il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, ha ringraziato i pescatori per la collaborazione mostrata nella riuscita del progetto, mentre il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, ha lanciato l’idea che «tutti i comuni costieri del Lazio debbano avere come obiettivo un arredo urbano figlio del riciclaggio».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA