CORONAVIRUS

Roma, era ricercato per una rapina in Polonia: arrestato a Ostia

Venerdì 27 Marzo 2020
Deve scontare sei anni di carcere
Coronavirus Di sicuro, ora, c'è meno possibilità di confondersi tra i passanti. C'è il coronavirus, il passeggio fuori non c'è più. Anche per i latitanti è vitale rimanere a casa. Ed è stato fatale l'errore commesso da un ricercato polacco che deve scontare sei anni di carcere. 

Roma, le mani del clan Fasciani sul business mascherine: sequestri e denunce a Ostia

Era ricercato per una rapina messa a segno in Polonia nel 2002. I Carabinieri di Vitinia lo hanno arrestato. Lui , come detto, è un cittadino polacco di 42 anni risultato gravato da un mandato di cattura emesso dalle Autorità del suo Paese di origine. I militari, intervenuti in un appartamento in zona Vitinia, nell'entroterra di Ostia, hanno dapprima sedato un'accesa rissa, nata tra due coppie di persone conviventi, e successivamente identificato le parti. Nel corso degli accertamenti è emerso il provvedimento di cattura nei confronti del 42enne, ritenuto dalle Autorità polacche autore della rapina. L'uomo è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, accompagnato nel carcere di Regina Coeli, dove sconterà la pena di 6 anni di reclusione.

 
Ultimo aggiornamento: 15:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani