Roma, ecco i migliori licei: sorpresa Giulio Cesare, il tecnico Boaga new entry

Studio della Fondazione Agnelli: l’istituto di corso Trieste al primo posto tra i classici. Scientifici: il Righi è in testa

Roma, ecco i migliori licei: sorpresa Giulio Cesare, il tecnico Boaga new entry
di Raffaella Troili
4 Minuti di Lettura
Martedì 29 Novembre 2022, 07:15 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 09:41

Giulio Cesare, Righi, Boaga, Di Vittorio - Lattanzio, Croce - Aleramo, Tor Carbone, Faraday, Cattaneo. Sono i nomi delle scuole che guidano la top ten dei migliori istituti superiori romani in base alla fotografia annuale della Fondazione Agnelli e presto on line tramite il motore di ricerca Eduscopio (il gruppo di lavoro della fondazione). La classifica si basa sui risultati ottenuti all'università o nel mondo del lavoro degli ex diplomati.
Nella classifica per esiti universitari, sorprese come sempre in vetta ai licei classici: quest'anno dal decimo posto (l'anno precedente non era tra le prime dieci) si piazza il Giulio Cesare, che scansa il Visconti (sceso al quinto) che a sua volta l'anno scorso aveva preso il posto del Tasso (ora terzo). Al secondo posto il liceo Augusto (che era sesto), al quarto posto il Manara, al sesto il Mamiani, seguito nell'ordine da Vivona, Vittorio Emanuele II, Dante Alighieri, decimo il Virgilio.


INOSSIDABILE
Per quanto riguarda i licei scientifici resta in vetta inossidabile in prima posizione il Righi, il Morgagni si conferma secondo, come il Cavour terzo. Al quarto sale l'Avogrado (il Mamiani scende al sesto), seguito nell'ordine da Aristotele, Renzo Levi, Vittorio Emanuele II, Croce, Talete. Passando alle performance degli scientifici a indirizzo scienze applicate, escono dalle top ten i licei tradizionali per far spazio a realtà molto settoriali e caratterizzanti. Vediamo però nell'indirizzo scienze applicate il Peano perdere dopo due anni la prima posizione per passare in quarta. Al primo posto si piazza il Di Vittorio-Lattanzio (che era quinto), seguito dal Labriola che si conferma al secondo come pure il Vittoria Colonna al terzo. Il Giorgi- Woolf scende al quinto, seguito nell'ordine da Ferrari, Cartesio, Azzarita, is via Silvestri, Galilei. Nelle Scienze umane resta inespugnabile al primo posto il Giordano Bruno, che però scende di due postazioni nell'indirizzo economico sociale, seguito da Carducci, Machiavelli, Montale, Da Norcia, Margherita di Savoia.

Studenti, l'effetto Covid: impreparati e senza lavoro. La classifica dei migliori licei e istituti tecnici


L'indirizzo tecnico economico vede una rivoluzione con tutta una serie di new entry, in cima l'istituto tecnico commerciale e per geometri Boaga (Is Ambrosoli), seguito da Pirelli, Giovanni XXIII (che era primo), Sereni. Entra nella top il Galileo Galilei (ottavo), stabile al decimo il Federico Caffè. Amaldi in testa ancora nel liceo linguistico, a seguire Virgilio, Kant, Seneca, la privata San Giuseppe del Caburlotto, l'Orazio, il Montale, il privato Renzo Levi. Nella classifica delle scuole che hanno gli studenti con i migliori risultati alle università pure gli istituti tecnici economici con al primo posto sempre il Croce, seguito dal Da Verrazzano, poi dal Giovanni XXIII e dal Radice. Tra gli istituti tecnici tecnologici si conferma primo il Faraday, seguito da Einstein (new entry), Ruiz, sceso di un posto.

Scuola, i licei migliori in Italia: a Roma Visconti e Righi, a Milano Sacro Cuore e Da Vinci: così a Napoli e Torino


ESITI LAVORATIVI
La classifica realizzata in base agli esiti lavorativi conferma al primo posto l'istituto alberghiero Tor Carbone per i professionali legati ai servizi, seguito dal Vespucci che supera il Safi Elis (privato); nel settore professionale dell'industria e dell'artigianato resta primo incontrastato il Cattaneo, seguito da Magarotto, Piaget-Diaz, Urbani.
Gli sbocchi professionali si attestano nelle scuole ai primi posti tra il 50 per cento fino a sfiorare il 60 per cento. Un dato che in questo momento, con le famiglie alle prese con le iscrizioni e la scelta della scuola giusta, con gli istituti già in fase Open Day, non va preso sotto gamba. In generale, la ricerca Eduscopio, permette un approfondimento post pandemia, sull'andamento delle scuole superiori fornendo conferme e sorprese.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA