Castelli Romani, albergo in mano alla 'Ndrangheta: 3 arresti e sequestri per 4 milioni

La 'ndrangheta era riuscita a penetrare un albergo, ristorante e B&B a Rocca di Papa, ai Castelli Romani. È quanto emerso da un'indagine della Squadra Mobile di Roma coordinata dalla locale Procura Distrettuale Antimafia. Agenti della Squadra Mobile stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip su richiesta della DDA, nei confronti di 3 persone ritenute legate alla pericolosa cosca Molè di Gioia Tauro. Contestualmente si sta eseguendo un sequestro preventivo per un valore di circa 4 milioni di euro.
 
 


Intestazione fittizia di beni, trasferimento fraudolento di valori in concorso, finalizzato a eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniali: queste le accuse per le tre persone arrestate. Contestualmente si sta eseguendo un provvedimento di sequestro preventivo di beni, società, ditte ed immobili, situati a Rocca di Papa e Gioia Tauro per un valore di circa 4 milioni di euro. 
Mercoledì 11 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2018 14:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-07-12 08:49:30
cmq non è per niente, ma circa 70 anni fa c'erano lo stesso le mafie, ma come stavano a testa china.......appena solo si sospettava, olio di ricino e chissà cos'altro. Sbagliato?! forse....ma efficace come il raid x gli insetti molesti
2018-07-11 21:54:02
Notizie che ci fanno intravedere un mondo migliore (se segue confisca).
2018-07-11 15:48:50
Ma perché questi mafiosi non stanno in galera con un fine pena mai ?
2018-07-11 15:46:29
La mafia non sara' mai sconfitta finche' le pene inflitte rimarranno quelle previste dall' attuale codice. Il mafioso quando scoperto va infilato in galera e mai piu' fatto uscire. Quando condannato a 3, a 8, a 10 anni, cosa andra' a fare una volta uscito di galera ? Andra' in fabbrica ? Andra' in convento ? Si dedichera' all' infanzia abbandonata o prestera' soccorso ai vecchi e agli ammalati ? Niente di tutto questo, tornera' a fare il mafioso con aumentato prestigio per le medaglie guadagnate durante la galera. Per il mafioro il nobile concetto della pena avente fini educativi e di redenzione e' una barzelletta che lo fa scompisciare dalle risate.
2018-07-11 15:25:20
Colpa dei migranti. Salvini sta' risolvendo il problema del lavoro, delle tasse, della sicurezza, della dignita' dell'evasione fiscale e..... agendo sulla radice. fuori i migranti e il resto sparira'.
QUICKMAP