VIRGINIA RAGGI

Roma, Raggi scrive al prefetto: «Stop ai nuovi flussi di migranti»

Martedì 13 Giugno 2017
182
Virginia Raggi

Una moratoria sui nuovi arrivi, perché è «rischioso ipotizzare nuove strutture». La sindaca di Roma Virginia Raggi prende posizione sul fenomeno immigrazione e vista la «forte presenza migratoria e il continuo flusso di
cittadini stranieri» ha richiesto al Ministero dell'Interno «una moratoria sui nuovi arrivi» nella Capitale. Questo il
contenuto di una lettera firmata dalla sindaca e inviata al prefetto di Roma Paola Basilone. «Trovo impossibile, oltre che rischioso, ipotizzare ulteriori strutture di accoglienza, peraltro di rilevante impatto e consistenza numerica sul
territorio comunale», si legge nella lettera.

In cui la sindaca sottolinea la necessità di considerare l'elevata «pressione migratoria cui è sottoposta Roma» nella decisione della dislocazione di nuove strutture di accoglienza. «Per tali motivi, questa amministrazione, in considerazione degli elevati flussi di migranti non censiti, auspica che le valutazioni sulle dislocazioni di nuovi insediamenti tengano conto della evidente pressione migratoria cui è sottoposta Roma Capitale e delle
possibili devastanti conseguenze in termini di costi sociali e di protezione degli stessi beneficiari, evitando di gravare, ulteriormente, sul territorio comunale», conclude la lettera.

La Raggi ha poi scritto su Facebook che «Roma è sottoposta ad una forte pressione migratoria, così non si può andare avanti. Ho inviato nei giorni scorsi una lettera al Prefetto di Roma per chiedere al Ministero dell'Interno una moratoria sui nuovi arrivi. Mi auguro davvero che il Governo tenga conto di queste mie parole e chiederò un incontro al responsabile del Viminale per intervenire sul tema degli arrivi incontrollati».

Il blog di Grillo: «Stop ai campi rom». «Chiusura dei campi rom, censimento di tutte le aree abusive e le tendopoli. Chi si dichiara senza reddito e gira con auto di lusso è fuori. Chi chiede soldi in metropolitana, magari con minorenni al seguito, è fuori. In più sarà aumentata la vigilanza nelle metro contro i borseggiatori». Sul blog di Grillo si annunciano tutte le misure a corredo del piano per la chiusura dei campi nomadi già annunciato dalla sindaca Virginia Raggi.

«Nessuno prima d'ora aveva mai affrontato il problema in questo modo. Iniziamo a chiudere i primi due di nove campi ancora presenti a Roma», ovvero i campi di La Barbuta e La Monachina dove risiedono 700 persone. «Lo diciamo subito: ci vorrà tempo. Queste non sono operazioni che si fanno dall'oggi al domani. Qualsiasi tecnico specializzato vi dirà che serviranno mesi - prosegue il blog - Come per tutto quello che la vecchia politica ha lasciato a Roma, anche in questo caso il MoVimento 5 Stelle non ha la bacchetta magica. Ma ha la libertà di fare le cose che dovevano essere fatte 20 anni fa». Ovvero «smantellare i campi e creare le condizioni affinché l'emergenza non si ripresenti fra qualche anno», quello che per M5S «hanno sempre fatto le precedenti amministrazioni, da Rutelli a Veltroni, passando per Alemanno e Marino».

Ultimo aggiornamento: 14 Giugno, 07:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il ritorno della grillina Alisia dall’Olanda a Strasburgo

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma