Roma, paura al Quarticciolo, scompaiono due fratellini: ritrovati dopo 12 ore di ricerche

Mercoledì 13 Settembre 2017 di Veronica Cursi
10

Momenti di paura ieri al Quarticciolo per la scomparsa di due bambini di 7 e 8 anni. Per tutto il giorno il quartiere è stato setacciato palmo a palmo dai carabinieri con pattuglie, moto, squadre in borghese fino al ritrovamento dei due fratellini che, fortunatamente, si erano semplicemente allontanati da casa e si erano persi.
Siamo alla periferia est di Roma. Case popolari, negozi chiusi per la crisi, un quartiere dormitorio dove tutti si conoscono.

Ieri mattina, intorno alle 11, la mamma dei bimbi, un italiana con 4 figli avuti da due diverse relazioni, entra nella cameretta dei due più grandi e non li trova. Comincia a chiamarli, prima sotto casa, poi dai vicini, infine chiede aiuto ai residenti del quartiere e comincia una vera e propria ricerca a tappeto. Ma niente: i bambini sembrano scomparsi nel nulla.

Non sono nel parchetto, dai vicini di casa, nei luoghi dove solitamente vanno a giocare. Sono spariti. Dopo ore di ricerche, verso le 17, la mamma decide di avvisare i carabinieri della stazione di Tor Tre Teste che subito si mobilitano. Pattuglie in borghese, auto, moto: la zona viene setacciata e vengono effettuati controlli anche a casa di parenti e amici. Dove sono finiti? Verso le 23  un passante nota due bimbi che passeggiano soli al buio per strada su via della Primavera a Tor De Schiavi. Chiama la polizia.
I bambini finalmente tornano a casa tra le braccia della mamma dopo una giornata di grande spavento. 

«Eravamo usciti per giocare - hanno raccontato i due fratellini - poi ci siamo allontanati da casa e non riuscivamo più a ritrovare la strada.

Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 11:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA