Rieti, è morto Paolo Vaccari fondatore del rugby reatino: lo ricordano gli Arieti

Venerdì 16 Agosto 2019 di Umberto Leoncini
Paolo Vaccari
RIETI - Il mondo dello sport reatino piange la scomparsa di Paolo Vaccari, l’uomo che portò il rugby a Rieti. Nella giornata di Ferragosto il fondatore, allenatore e poi presidente della squadra di rugby amarantoceleste è deceduto all’età 85 anni. 

«Il rugby è 25 per cento tecnica, 25 per cento tattica e 50 per cento amicizia». Con queste parole Vaccari aprì la cerimonia al Flavio Vespasiano nel dicembre 2014 del cinquantenario del palla ovale cittadina.

Vaccari, romano ma originario di Morro Reatino, dirigente del Coni in pensione viveva a Montopoli, rievocò quel giorno la nascita del movimento cittadino: «Era il giorno di Santa Barbara (4 dicembre 1960, ndr), io e Antonio Fabiani telefonammo all'allora delegato Coni Raul Guidobaldi e gli spiegammo il nostro progetto di fare una squadra a Rieti. Poco dopo cominciarono i primi allenamenti a San Liberatore».

L'Asd Arieti Rugby 2014 lo ricorda in un post sulla pagina facebook del club: «Rip Maestro. Paolo Vaccari grazie per aver portato il rugby a Rieti».

I funerali si terrano oggi, 16 agosto, alle 18 nella chiesa di Santa Maria Assunta a Ponte Sfondato tra Passo Corese e Montopoli. Ultimo aggiornamento: 15:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma