Si getta nel Velino per recuperare una scarpa, soccorso dai vigili del fuoco con un gommone sui resti del Ponte Romano

Si getta nel Velino per recuperare una scarpa, soccorso dai vigili del fuoco con un gommone sui resti del Ponte Romano
2 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Maggio 2022, 20:18

RIETI - Potrebbe terminare con una denuncia per danneggiamenti a un bene archeologico il pomeriggio sfortunato di una ragazzo reatino, finito questa sera intorno alle 19 sui resti del vecchio Ponte Romano, lungo il fiume Velino, poi soccorso e riportato a riva dai vigili del fuoco di Rieti, con l'ausilio di un gommone. 

Ma il ragazzo come era finito sui resti archeologici del vecchio Ponte Romano? Sembra che tutto sia iniziato dallo scherzo, o forse al termine di un litigio con un coetaneo, che ha poi lanciato una scarpa dell'amico (o del rivale?) nel fiume. Il giovane si è quindi repentinamente gettato nel Velino per riprenderla. Ma il tentativo non è riuscito e la forte corrente lo ha ben presto trascianto, fino ai resti del Ponte Romano. Da lì, il ragazzo non ha più avuto il coraggio di rigettarsi in acqua, per tornare a riva.

Troppo forte la corrente e troppo fredda l'acqua. Sono quindi stati chiamati i soccorsi e i vigili del fuoco lo hanno tratto in salvo, riportandolo a riva, dove, non lontano dal ponte, ha recuperato calzoni, maglietta e la scarpa rimasta.

Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri e una della polizia che hanno interrogato il giovane, per ricostruire tutti i dettagli della vicenda che ha tenuto molti “spettatori” con il fiato sospeso. Le forze dell'ordine dovranno anche valutare gli eventuali provvedimenti sanzionatori da prendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA