Vaticano, espulsi due sacerdoti per abusi sessuali

Sabato 26 Luglio 2014
La Congregazione vaticana per il clero ha ordinato l'espulsione dal ministero sacerdotale di due sacerdoti cileni colpevoli di abusi sessuali, in base ai risultati di un'inchiesta apertasi nel 2012 sulle loro attività nella diocesi di Copiapò, circa 800 km a nord di Santiago. Lo rende noto la conferenza episcopale del paese sudamericano. Daniel Aurelio Pauvif Rojas e Casiano Rojas Viera sono stati trovati colpevoli di «atti gravemente contrari alla santità sacerdotale» e «atti che hanno causato gravi danni alla comunione ecclesiale», includendo abusi sessuali di cui sono stati vittime vari maggiorenni e almeno un minorenne, secondo un comunicato dei vescovi cileno.



Il vescovo di Copiapò, monsignor Gaspar Quintana, ha condotto le indagini ordinate in base a denunce che gli erano state trasmesse e ne ha comunicato l'esito al Vaticano, che ha considerato che «le imputazione erano sufficientemente provate» da giustificare l'espulsione dei due sacerdoti.




Ultimo aggiornamento: 27 Luglio, 11:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili