PAPA FRANCESCO

Papa Francesco condanna la teoria del gender, più pericolosa di una guerra mondiale

Sabato 1 Ottobre 2016 di Franca Giansoldati
22

Tbilisi (Georgia) - Non va troppo per il sottile. Papa Bergoglio spara a zero sulla teoria del gender: “Oggi si assiste a una guerra 
mondiale per distruggere il matrimonio che non si distrugge con le 
armi, ma si distrugge con le idee. Ci sono colonizzazioni 
ideologiche che distruggono". A sollecitare una sua riflessione sul tema è stata una signora georgiana che ha incontrato assieme a religiosi e seminaristi per un colloquio libero andato avanti spontaneamente per quasi un'ora. Un po' di tempo il Papa fa aveva definito la colonizzazione ideologica del gender più pericolosa delle dittature, poiché tenta di ridefinire i contorni del matrimonio tra un uomo e una donna, secondo l'ordine naturale delle cose. In Georgia ha voluto tornare sopra all'argomento.

«Il matrimonio è la cosa più bella che Dio ha creato – ha detto - La Bibbia ci dice che Dio ha creato uomo e donna, li ha creati a sua immagine, cioè l’uomo e la donna che si fanno una sola carne sono l’immagine di Dio». Chiarendo, indirettamente, che nella visione cristiana non c'è posto per una unione tra persone dello stesso sesso. Bergoglio ha quindi citato «le difficoltà che a volte sopravvengono nel matrimonio, le incomprensioni o anche le tentazioni». Ma la soluzione non è «la strada del divorzio: io mi cerco un’altra, lei si cerca un’altro e ricominciamo di nuovo. Quando si divorzia, questa unione che è una sola carne, sporca l’immagine di Dio. E poi pagano i bambini, i figli. Voi non sapete, cari fratelli e sorelle, quanto soffrono i bambini, i figli piccoli quando vedono le liti e la separazione dei genitori».  

I matrimoni possono salvarsi con semplici accorgimenti. «E' normale che nel matrimonio si litighi. Sì, è normale. Succede e alle volte volano i piatti. Ma se è vero amore, si fa la pace subito. Io consiglio agli sposi: litigate quanto volete, ma non finite mai la giornata senza fare la pace. Sapete perché? Perché la guerra fredda del giorno dopo è pericolosissima. Quanti matrimoni si salvano se si ha il coraggio a fine giornata di una carezza, e fare la pace». E poi, ha aggiunto, si evitano divorzi se gli sposi si abituano a tre parole, chiedere scusa, dire permesso e grazie. 

Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 09:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

C’è il tutto esaurito in palestra per vincere la prova costume

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma