Comunali, la Lega trascina il centrodestra. M5S frena

Lunedì 11 Giugno 2018
31

Nuovo exploit della Lega alle elezioni amministrative che si sono svolte domenica in 760 Comuni, tra i quali 20 capoluoghi di provincia, con oltre 6 milioni e mezzo di elettori al voto. Il partito di Matteo Salvini trascina il centrodestra che si conferma in crescita mentre il M5S frena ovunque e in particolare a Roma, dove rimane fuori dai ballottaggi dei due municipi dove si è votato. Tiene a fatica il centrosinistra rispetto alle ultime politiche.

LEGGI ANCHE Elezioni, risultati comune per comune
LEGGI ANCHE Torna il vecchio equilibrio bipolare
LEGGI ANCHE Salvini: con i 5 stelle nessun accordo formale al ballottaggio

Il centrodestra a trazione leghista vince a Catania, Vicenza, Treviso e Barletta ed è avanti a Sondrio, Viterbo, Terni, Brindisi, e Siracusa. Il centrosinistra si conferma a Brescia e vince a Trapani, ed è avanti ad Ancona, Siena e Avellino. Testa a testa fra centrodestra e centrosinistra a Pisa. Il Movimento Cinque Stelle mostra difficoltà sul territorio e va al ballottaggio in soli tre capoluoghi, rimanendo fuori anche a Ivrea, la città di Casaleggio. Fatta eccezione per la Sicilia, la percentuale degli elettori che si sono recati alle urne è stata del 61,19%, in calo rispetto alle precedenti elezioni comunali quando era stata del 67%.

Scossa dell'ex premier Paolo Gentiloni al Pd: «Deve cambiare da cima a fondo, ma non è morto. Serve alternativa a governo a guida Salvini». Il leader grillino Luigi Di Maio: «Davide continua a vincere su Golia, ripetono la solita solfa che stiamo scomparendo, sono falsità».

 

BRESCIA Il sindaco Pd uscente Emilio Delbono è confermato primo cittadino con il 53,86% dei voti. La sfidante di centrodestra Paola Vilardi si ferma al 38,10%. A seguire Guido Ghidini per il Movimento 5 stelle al 5,45%.

VICENZA Eletto sindaco Francesco Rucco del centrodestra con il 50,6%. L'esponente del centrosinistra Otello Dalla Rosa si ferma al 45,9%.

TREVISO Mario Conte del centrodestra eletto sindaco al primo turno con il 54,5%. Giovanni Manildo, candidato del centrosinistra si ferma al 37,6. Domenico Losappio (M5S) al 4,3%.

LEGGI ANCHE Roma, M5S fuori dai ballottaggi
LEGGI ANCHE Pomezia, il ribelle M5S Fucci fuori

TRAPANI Giacomo Tranchida del centrosinistra sindaco con il 70,68 per cento dei voti. Staccato Vito Galluffo del centrodestra con il 13,45 per cento. Giuseppe Mazzonello del M5S fermo all'11,77 per cento.

TERNI Ballottaggio tra Leonardo Latini, esponente della Lega alla guida della coalizione di centrodestra, e Thomas De Luca, M5S. Latini ha ottenuto il 49,2% dei voti, De Luca il 25%. Al 15% Paolo Angeletti centrosinistra. 

SIENA Ballottaggio tra il sindaco uscente Bruno Valentini, appoggiato da Pd, e Luigi De Mossi (centrodestra). Valentini è al 27,40% mentre De Mossi è al 24,23%. Pierluigi Piccini (Lista civica Per Siena Piccini sindaco) è al 21,27%. 

ANCONA La sindaca Pd uscente Valeria Mancinelli (centrosinistra) sfiora la rielezione al primo turno con il 48% dei voti. Al ballottaggio sfiderà Stefano Tombolini candidato civico sostenuto da tutto il centrodestra, che ha superato il 28,4%. Non sfonda invece la pentastellata Daniela Diomedi al 17,1%.

TERAMO Ballottaggio tra centrodestra e centrosinistra a Teramo. Il candidato Giandonato Morra (Fi, Fdi, Lega e liste civiche) è al 34,62% mentre Gianguido D'Alberto (Pd e liste civiche) è al 21,13%. A seguire: Cristiano Ciriaco Rocchetti per il Movimento 5 stelle al 16,48%.

RAGUSA Ballottaggio fra il candidato sindaco del M5s Antonio Tringali che ha il 22,67% e uno dei candidati di area centrodestra Giuseppe Cassì che ha il 20,83%. 

AVELLINO Ballottaggio tra la coalizione di centrosinistra e il M5S. Nello Pizza, sostenuto dal Pd, si è attestato intorno al 42,9%, mentre Vincenzo Ciampi, candidato dal Movimento, è al 20,2%. 

IMPERIA L'ex ministro di Forza Italia Claudio Scajola, già sindaco per due mandati, è risultato il più votato con il 35,28%, staccando nettamente l'altro candidato del centrodestra Luca Lanteri, sostenuto da Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega fermo al 28,67%. 

BRINDISI Ballottaggio fra Roberto Cavalera del centrodestra con il 34,7% e Riccardo Rossi del centrosinistra al 23,5%. Gianclusa Serra dei 5 stelle fermo al 21,3%.

CATANIA Eletto Salvo Pogliese del centrodestra con il 52,29%, Enzo Bianco del centrosinistra fermo al 26,41%, Giovanni Grasso del M5S al 15,9%.

PISA Ballottaggio fra il candidato del centrodestra Michele Conti, che ha preso il 33,4%, e Andrea Serfogli del centrosinistra vicino con il 32,2%.

BARLETTA Cosimo Damiano Cannito sindaco di Barletta al primo turno con il 53.03% sostenuto da una coalizione di dieci liste civiche, di centrosinistra e centro destra. ll candidato del M5S, Michelangelo Filannino, è secondo con il 18,62%, segue il Pd Dino Delvecchio, con il 13,72%.

SIRACUSA Ballottaggio tra il candidato del centrodestra Ezechia Reale che ha il 37,3% e l'ex vicesindaco Francesco Italia (centrosinistra) che ha il 19,4%. Silvia Russoniello del M5S ferma al 16,4% (non definitivi).

VITERBO Al ballottaggio Giovanni Maria Arena, sostenuto dal centro destra con il 40,2% e Chiara Frontini con il 17,6% appoggiata da due liste civiche. Il Pd con Luisa Ciambella ottiene 10,9%.

MESSINA Dino Bramanti in testa con oltre il 28,5% (centrodestra) certo del ballottaggio mentre Cateno De Luca (centrodestra) 19,7% e Antonio Saitta (centrosinistra) 18,2%. Fuori il sindaco uscente Renato Accorinti, che si attesta al 14% (non definitivi).

SONDRIO Al ballottaggio il candidato sindaco del centrodestra, Marco Scaramellini in vantaggio con il 46,80% contro il 36,08% ottenuto dal candidato sostenuto dal centrosinistra, Nicola Giugni.

MASSA Ballottaggio tra centrosinistra e centrodestra: il sindaco uscente Alessandro Volpi, con la sua coalizione formata a guida Pd, è al 33,94%, mentre l'avvocato Francesco Persiani, sostenuto da Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia arriva al 28,18%.
 

Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nazionale: tra importanti verifiche e ricerca di novità

di Massimo Caputi