Colombia, il neopresidente Santos: «La guerra alla droga è fallita»

Venerdì 15 Agosto 2014
Il presidente colombiano, Juan Manuel Santos, ha detto che la guerra contro la droga «è fallita» ed è necessario tentare nuove iniziative nella materia, come ad esempio l'autorizzazione dell'uso della cannabis per scopi medici. «Abbiamo speso miliardi di dollari in una guerra inefficace, che solo nel Messico ha causato più di 60 mila morti negli ultimi sei anni, soldi che avremmo potuto investire in ospedali, scuole, case popolari e creazione di posti di lavoro», ha detto Santos, sottolineando che «è necessario un nuovo schema per affrontare il problema delle droghe, perchè quello attuale non è stato un successo».



Secondo il presidente, «il potere oscuro e criminale del narcotraffico costituisce il più grave dei problemi della società colombiana», malgrado il governo sia riuscito a ridurre del 60% le coltivazioni di coca nel Paese e abbia sequestrato oltre 660 tonnellate di cocaina negli ultimi anni, secondo stime ufficiali.
Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L'approfondimento di oggi