Arabia Saudita, il re sostituisce il principe ereditario e cambia l'ambasciatore in Italia

Mercoledì 21 Giugno 2017
5
Con una mossa a sorpresa il re Salman dell'Arabia Saudita ha nominato suo figlio Mohammad bin Salman come nuovo principe della corona sostituendolo all'erede designato Muhammad bin Nayaf: una mossa con profonde implicazioni per la monarchia e la maggiore economia del Medio Oriente. Lo rende noto l'agenzia di stampa del Paese. Il nuovo principe della corona saudita, 31 anni, conosciuto con la sigla MbS delle sue iniziali, da quando il padre è diventato re ha assunto sempre più poteri ed è visto come l'architetto della strategia di riforme Vision 2030 con il tentativo del Paese di rivedere l'economia dipendente dal petrolio e di attuare una politica estera più muscolare. Nell'ambito delle modifiche, l'attuale principe ereditario Mohammed bin Nayef, nipote del re, è spogliato di tutte le sue posizioni, inclusa quella di ministro degli interni, riporta l'agenzia di stampa statale mentre il nuovo principe ereditario mantiene il ruolo del ministro della Difesa e diventa vicepremier.

Mohammed bin Salman presterà giuramento stasera al palazzo al-Safa alla Mecca dopo la preghiera notturna del Tarawih. Lo ha stabilito lo stesso sovrano, come riporta l'agenzia di stampa ufficiale saudita Spa. Re Salman inoltre  ha nominato con un decreto il principe Faisal bin Sattam bin Abdulaziz Al Saud come nuovo ambasciatore della monarchia in Italia con il rango corrispondente a quello di ministro. L'attuale ambasciatore saudita in Italia, Rayed Khalid Krimly, è in carica dal 2015. Tra le varie nomine decise nelle ultime ore, re Salman ha anche scelto il principe Khalid bin Bandar bin Sultan bin Abdulaziz Al Saud come nuovo ambasciatore della monarchia in Germania.

  Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 01:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Mi metti il codice?». Quel sottile piacere di bloccare tutte le app

di Raffaella Troili