In ospedale per un trauma cranico, ​dimesso e trovato morto nel piazzale

In ospedale per un trauma cranico, dimesso e trovato morto nel piazzale
di Gianluca Amadori
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 26 Settembre 2018, 08:40 - Ultimo aggiornamento: 08:41

Gli operatori del Suem118 hanno trovato il suo corpo privo di vita, nella notte tra sabato e domenica, alla fermata dell'autobus nel piazzale antistante l'Ospedale dell'Angelo a Mestre. Daniele Rizzardini, 66 anni, residente a Marghera, era stato dimesso poco prima dal Pronto soccorso, al quale si era rivolto per un trauma al capo provocato da una caduta, secondo quanto lo stesso aveva riferito ai sanitari.

Ieri mattina la Procura di Venezia ha aperto un fascicolo d'inchiesta sulle causa del decesso, per il momento inspiegabili. Il sostituto procuratore di turno, il dottor Stefano Buccini, ha disposto l'autopsia sul corpo di Rizzardini: l'incarico sarà affidato giovedì al medico legale Antonello Cirnelli al quale sarà chiesto di spiegare cosa è accaduto e se possano essere ipotizzate responsabilità a carico dei sanitari che lo hanno visitato e poi lasciato andare a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA