Giallo nella casa delle vacanze di una coppia di romani: marito trovato morto, moglie sotto choc

Venerdì 10 Agosto 2018
FRONTONE - Li hanno trovati i vigili del fuoco: lui morto, lei a terra in stato confusionale.
Si tratta di due coniugi, lui di 85 anni e lei di 80, che stavano trascorrendo un poeirodo di riposo nella loro seconda casa nella frazione Sant'Eusebio di Frontone (Pesaro e Urbino). I vigili del fuoco sono entrati dopo l'allarme dei familiari, preoccupati dal fatto che la coppia non rispondesse più. Secondo le prime analisi l'uomo presenterebbe segni di soffocamento. La donna è stata portata all'ospedale di Pergola. Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri.

La coppia di anziani, residenti a Roma, era in vacanza nella seconda casa di famiglia che si trova sulla strada per il Monte Catria. Stamani sarebbe stato il genero dei coniugi, che era andato a cercarli nell'abitazione, ad allertare i soccorsi perché i due non rispondevano. I vigili del fuoco sono entrati da una finestra che era ostruita da una zanzariera. La donna è stata ricoverata prima all'ospedale di Pergola e poi nel reparto di Psichiatria a Urbino. Dalle prime analisi compiute dai sanitari intervenuti sul posto, l'85enne sarebbe stato soffocato forse con un cavo elettrico: la morte risalirebbe a qualche ora prima del ritrovamento. 

L'autopsia sarà eseguita domani ad Ancona. L'ipotesi privilegiata dai carabinieri è che l'anziano, che soffriva di Alzheimer in forma avanzata, sia stato soffocato forse con un cavo elettrico dalla moglie che poi avrebbe tentato di togliersi la vita. Elementi chiave sarebbero i segni di soffocamento sull'uomo e un biglietto trovato nella stanza da letto dov'erano chiusi a chiave i coniugi. La 80enne è ora ricoverata nel reparto di Psichiatria a Urbino: nei suoi confronti non sarebbe stata presa al momento alcun tipo di misura cautelare. Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 14:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Cercasi Roscio disperatamente

di Marco Pasqua