ROMA

Sardine, appuntamento a Roma in piazza San Giovanni il 14 dicembre: obbiettivo 100mila persone

Lunedì 25 Novembre 2019
3
Sardine, appuntamento a Roma in piazza San Giovanni il 14 dicembre: obbiettivo 100mila persone

Sarà piazza San Giovanni a Roma quella che il movimento delle sardine tenterà di riempire il 14 dicembre al grido di 'Roma non si lega' contro odio e populismo e con l'obiettivo di stipare 100mila persone. Ad annunciarlo, gli organizzatori sui social. L'appuntamento è alle 15 nella stessa piazza, protagonista a ottobre scorso della manifestazione del centrodestra contro il governo.

«Abbiamo voluto organizzare questo raduno in un luogo simbolo - spiegano gli organizzatori - una piazza che negli ultimi tempi è stata usata come palco per diffondere messaggi che non sono degni di una società civile. E' tempo di reagire a questo modo di fare politica, una retorica vuota e senza empatia, che alimenta la divisione e fonda il proprio messaggio sull'odio verso il prossimo».

Sardine, torna visibile nella notte la pagina Facebook oscurata

«Care Sardine, benvenute a Parma, siete 10 mila. Fate sentire alta e solenne la voce di una città libera in una terra libera. Perché nessuno può venire in Emilia-Romagna e insegnare a noi cos'è la libertà». Così sulla sua pagina Facebook, su cui posta anche una foto di Piazza Duomo gremita, il sindaco della città emiliana, Federico Pizzarotti commenta l'adunata delle 'sardine' che hanno 'invasò l'intero spazio mostrando cartelli e i cartoncini con il profilo dell'ormai celebre pescetto.

Intanto anche a Verona le sardine hanno fatto il pieno. «Siano 6000» scrivono sul gruppo Facebook annunciando la mobilitazione per la sera di giovedì 28 novembre. «Le sardine veronesi hanno cominciato a nuotare. Dopo la crescita esponenziale del gruppo Facebook ci siamo dati un appuntamento fisico. Nuoteremo verso piazza Isolo, l'appuntamento è per giovedì alle 19.30» hanno scritto sottolineando che «è tempo di reagire anche a Verona contro una politica che fonda il suo messaggio sulla cattiveria e sull'odio verso il prossimo. «Vogliamo dimostrare di essere accoglienti, contro politiche che aizzano odio e rancore, e pieni di valori e proposte: la solidarietà, il rispetto, i diritti di tutti» hanno aggiunto. «E in caso di pioggia? Siamo sardine, l'acqua non ci fa paura (abbiamo sguazzato in acque ben peggiori). Ombrello e via!» hanno concluso le «sardine» di Verona.

Infine è sempre ricoverato all'ospedale di Massa il docente di scuola superiore di Fiorenzuola d'Arda (Piacenza), che che aveva «minacciato» su facebook, di punire i propri studenti se «avessero osato» manifestare contro Salvini, assieme alle 'sardinè, a Fiorenzuola e che ieri si è sentito male nella sua casa in una frazione di Pontremoli (Massa Carrara). Le condizioni del professore, secondo quanto si apprende, non sono preoccupanti ma i medici preferiscono attendere qualche giorno prima di dimetterlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma