Rai, pressing di Borioni: «Azienda in stallo, Foa convochi un cda urgente»

Mercoledì 24 Ottobre 2018
«La Rai non è solo nomine. L'attività di gestione di una azienda come la Rai non può essere bloccata a causa della discussione infinita sulle nomine che sono ormai, chiaramente, il terreno di scontro tra diverse fazioni della maggioranza di governo». Lo dichiara in una nota la consigliera d'amministrazione della Rai, Rita Borioni, che parla di «stallo» dell'azienda e per questo ha scritto oggi una lettera al presidente Marcello Foa e per conoscenza all'amministratore delegato Fabrizio Salini, chiedendo «la convocazione urgente del Consiglio di Amministrazione per provvedere alla ordinaria gestione dell'azienda».
«Questa - osserva Borioni - è un'azienda che ha bisogno di essere gestita tutti i giorni, e il Cda, soprattutto nella fase di avvio del triennio, deve esaminare dossier, entrare dentro le problematiche, discutere degli obblighi derivanti dal contratto di servizio, parlare di lavoro, di precariato, di cultura, di innovazione tecnologica, di informazione. E invece è tutto fermo. In tre mesi il consiglio è stato convocato solo tre volte e non più dalla ratifica della nomina del Presidente», conclude la consigliera d'amministrazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani