Pd, Matteo Ricci non si candida alla segreteria e sceglie Bonaccini: «Sposteremo più a sinistra la barra»

Le proposte che Ricci intende mettere a disposizione verranno discusse in un evento a Roma venerdì prossimo alle 15

Pd, Matteo Ricci non si candida alla segreteria e sceglie Bonaccini: «Sposteremo più a sinistra la barra»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 12:37 - Ultimo aggiornamento: 12:41

Matteo Ricci si sfila dalla corsa pr le primarie per il segretario del partito e annuncia il suo sostegno a Stefano Bonaccini: «Tra i candidati il più vicino a me è Stefano Bonaccini. Lui ha mi ha cercato, ci siamo sentiti spesso in queste settimane e mi ha garantito che farà suoi, nella sua piattaforma, alcuni dei 10 punti che abbiamo presentato», ha detto Il sindaco di Pesaro e coordinatore dei sindaci Pd in conferenza stampa.

Bonus 18 anni abolito, emendamento manovra taglia la misura: i fondi a spettacolo ed editoria

«Sposteremo più a sinistra la barra -sottolinea- allargando più a sinistra la piattaforma di Bonaccini. Ma non si può solo allargare ma anche guidare e Stefano è una guida solida. Io credo nel valore della gavetta». Le proposte che Ricci intende mettere a disposizione verranno discusse in un evento a Roma venerdì prossimo alle 15 dal titolo 'una sinistra popolare e nazionale per l'unità del Pd'. Un'unità che secondo Ricci le primarie a due rischiano di minare. Poi si sta organizzando un evento dei sindaci a gennaio. «Ho sentito Nardella stamattina e organizzeremo un evento con 1000 sindaci a gennaio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA