Draghi Presidente della Repubblica: l'ipotesi divide la destra. Salvini apre, Meloni lo gela

Giovedì 7 Novembre 2019
Draghi Presidente della Repubblica: l'ipotesi divide la destra. Salvini apre, Meloni lo gela
Mario Draghi al Quirinale, un'ipotesi che spacca la destra con l'altolà di Fratelli d'Italia. L'altra sera Matteo Salvini, in tv, ha risposto possibilista a chi gli domandava se la Lega potrebbe dare i suoi voti all'ex presidente della Bce: «Why not...». Già nei giorni scorsi, parlando con il Messaggero, Giancarlo Giorgetti aveva ipotizzato un voto del Carroccio per Draghi nel 2022, lanciando un segnale di rassicurazione a Europa e mercati in vista di un possibile ritorno della Lega a palazzo Chigi.

Zingaretti in missione negli Usa: il leader Pd vedrà Clinton e Nancy Pelosi

Giorgia Meloni però non ci sta. «A scanso di equivoci lo ribadisco: non contate sui voti di Fratelli d'Italia per l'elezione di Draghi alla presidenza della Repubblica», avverte in un post su Facebook, la leader di FdI.  «Per noi - ribadisce - il prossimo presidente della Repubblica deve avere alle spalle una storia di difesa dell'economia reale e dei nostri interessi nazionali, non provenire dal mondo della grande finanza internazionale». 

«Anche per questo vogliamo che il presidente della Repubblica sia scelto direttamente dagli italiani e non tramite giochi di palazzo. Fratelli d'Italia sta già raccogliendo le firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per l'elezione diretta del capo dello Stato», conclude la leader di Fdi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma