Lombardia zona gialla da domenica: netto calo dei contagi (1.233) e dei ricoveri (-460)

Lombardia zona gialla da domenica: netto calo dei contagi (1.233) e dei ricoveri (-460)
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 9 Dicembre 2020, 15:13 - Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre, 10:24

Covid, la Lombardia torna a rivedere la luceDiminuiscono i nuovi positivi nella regione, oggi soltanto al quarto posto tra le regioni italiane per numero di contagi. Anche per questo da domenica sarà ufficialmente zona gialla, come ha annunciato il presidente Attilio Fontana. «Il trend dei numeri si conferma in diminuzione - ha aggiunto il governatore - sia per quanto riguarda la circolazione del virus, sia per i ricoveri nei reparti ordinari che intensivi. Un risultato raggiunto grazie ai comportamenti virtuosi di tutti i lombardi, che ancora una volta ringrazio». I dati di oggi confermano le dichiarazioni del governatore: i nuovi positivi sono 1.233 con 14.175 tamponi effettuati e il rapporto è sceso all'8,6% (ieri 10.1%). Prosegue anche il calo dei ricoveri sia in terapia intensiva (-1) che negli altri reparti (-460). I decessi sono 69. 

Video

Zona arancione e zona gialla, ecco gli spostamenti regionali consentiti e quelli vietati

Spostamenti tra regioni prima del 21 dicembre, cosa c'è da sapere (ecco chi cambierà colore)

Lombardia, il virus circolava da tempo

Intanto arrivano altre conferme che il virus circolava in Lombardia ben prima che venisse scoperto il cosiddetto 'paziente 1' di Codogno, ovvero già dal tardo autunno dell'anno scorso. Lo dimostra uno studio dell'università Statale di Milano, pubblicato sulla rivista Emerging Infectious Diseasese, secondo il quale il 21 novembre un bambino di 4 anni aveva il Covid, scambiato per morbillo. Un altro studio apre invece alla possibilità di individuare terapie più mirate. Nel sangue c'è una 'spià che permette di predire la gravità del Covid-19 fin dalla comparsa dei primi sintomi: è la molecola sfingosina-1-fosfato. Lo dimostra uno studio tutto italiano, frutto della collaborazione tra l'Università degli Studi di Milano, il Policlinico di Milano e l'Aeronautica Militare con l'Istituto di Medicina Aerospaziale di Milano. La ricerca, condotta su 111 pazienti, dimostra che bassi livelli di sfingosina-1-fosfato sono associati a una maggiore probabilità di sviluppare un quadro clinico grave che richieda il ricovero in terapia intensiva.

Recovery fund, scontro Conte-Renzi su governance e metodo premier

Zona gialla, cosa cambia per4 la Lombardia

Nelle Regioni "gialle" vigono le misure restrittive più «morbide» previste dal Dpcm. Vediamo esattamente cosa si può e non può fare.

Cosa è vietato: circolare durante il coprifuoco (dalle 22 alle 5), salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute che devono essere indicati sull’autocertificazione; recarsi presso bar e ristoranti dopo le ore 18, andare a prendere cibo d’asporto dopo le ore 22; i centri commerciali sono chiusi nei giorni festivi e prefestivi; i musei e le mostre sono sempre chiusi; le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine sono sospese (anche nei bar e nelle tabaccherie); piscine, palestre, teatri, cinema restano chiusi.

Cosa è permesso: circolare liberamente e senza autocertificazione (negli orari che non sono coprifuoco); recarsi ai centri commerciali nei giorni feriali; recarsi tutti giorni presso farmacie, parafarmacie, negozi di alimentari, tabaccherie ed edicole (anche se all’interno dei centri commerciali); prendere i mezzi pubblici, la cui capienza sarà però ridotta fino al 50%; recarsi a bar e ristoranti prima delle ore 18, prendere cibo d’asporto entro le 22 e ordinare a domicilio in qualsiasi momento; andare nei centri sportivi; correre e fare attività sportiva all’aperto ma da soli. Resta la raccomandazione di evitare incontri non necessari, ma è possibile far visita ai congiunti

Istruzione: didattica a distanza per le scuole superiori, salvo per studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo per le attività delle matricole e per i laboratori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA