Green pass base o rafforzato, dai bus al lavoro e ai parrucchieri: quale, dove e da quando sarà obbligatorio

Il calendario dell'entrata in vigore delle nuove regole in base all'ultime decreto

Green pass base o rafforzato, dai bus al lavoro e ai parrucchieri: quale, dove e da quando sarà obbligatorio
3 Minuti di Lettura
Sabato 8 Gennaio 2022, 15:22 - Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio, 10:03

ROMA Il decreto è stato firmato dal Presidente della Repubblica e le misure in esso contenute si apprestano ad essere operative in un calendario fitto di scadenze. Obbligo vaccinale per gli over 50 da subito e sino al 15 giugno. Sono esentati coloro che hanno specifiche condizioni di salute certificate però dal medico di medicina generale che rilascerà un certificato di esenzione. Chi è stato contagiato è previsto uno slittamento sino alla prima data utile.

Nuovo decreto Covid in vigore da oggi. Quarantena, scuola, green pass, obbligo vaccinale: il testo integrale

Per tutti coloro che non si metteranno in regola con l’obbligo vaccinale, lavoratori e non, è prevista una sanzione di 100 euro una tantum che verrà comminata dall’Agenzia delle Entrate attraverso l’incrocio dei dati delle ASL regionali con i dati della popolazione residente. 

Dove serve il Super Green Pass e da quando

Dal 10 gennaio servirà il super Green pass (vaccinazione o guarigione da Covid) per salire su tutti i mezzi di trasporto nazionali, regionali e locali. Certificazione rafforzata anche per servizi di ristorazione all’aperto, per fiere, congressi, alberghi e per utilizzare gli impianti sciistici. 

Dal 20 gennaio e fino al 31 marzo obbligo di Green pass base (vaccinazione, guarigione o tampone farmaceutico o molecolare) per recarsi dal barbiere e nei centri estetici.

 

Le altre date

Dal 1 febbraio sempre il Green pass base anche per entrare negli uffici postali, in banca e nei centri commerciali. Restano escluse le farmacie, i negozi di alimentari e le attività destinata ad esigenze essenziali e primarie della persona. Chi viola la disposizione è passibile di multa da 400 a mille euro e stessa sanzione si applica a chi ha omesso il controllo.

Al lavoro

Dal 15 febbraio obbligo di Green pass rafforzato per i lavoratori pubblici e privati sino l 15 giugno. In caso di violazione è prevista una sanzione da 600 a 1500 euro. Coloro che non saranno in grado di produrlo o sono sprovvisti di adeguata esenzione sanitaria, saranno considerati assenti ingiustificati senza conseguenze disciplinari con diritto alla conservazione del posto, ma senza retribuzione. Coloro che non sono vaccinati hanno tempo sino l 31 gennaio per effettuare la prima dose in modo da ottenere il Green pass rafforzato dal 15 febbraio.

In caso di reiterato violazione sul luogo di lavoro, la sanzione è raddoppiata

© RIPRODUZIONE RISERVATA