Cirinnà, i 24 mila euro nella cuccia del cane e la gaffe (con scuse): «Ero nei guai, la colf strapagata si è licenziata»

Cirinnà, i 24 mila euro nella cuccia del cane e la gaffe (con scuse): «Ero nei guai, la colf strapagata si è licenziata»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 27 Agosto 2021, 08:38 - Ultimo aggiornamento: 28 Agosto, 09:20

Non si placa la bufera su Monica Cirinnà e il marito Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, dopo il ritrovamento dei 24mila euro nella cuccia del cane nella loro tenuta di Capalbio. A scaldare ancora di più gli animi ci si mettono le parole usate dalla senatrice in un’intervista al Corriere della Sera riferite alla sua collaboratrice domestica, per cui poi la Cirinnà ha deciso di scusarsi via twitter. La politica del Pd, che suo malgrado si era trovata al centro della vicenda, se l’era presa infatti con la colf, che si era licenziata. «Ero già nei pasticci di mio nelle ultime settimane - aveva dichiarato - Nei pochi giorni di ferie, cinque per la precisione, sto facendo la lavandaia, l’ortolana, la cuoca. Tutto questo perché la nostra cameriera, strapagata e messa in regola con tutti i contributi Inps, ci ha lasciati da un momento all’altro. Mi ha telefonato un pomeriggio e mi ha detto, di punto in bianco: 'Me ne vado perché mi annoio a stare da sola col cane».

Montino e i soldi nella villa: 48 banconote da 500 euro nella cuccia del cane, la Procura apre un fascicolo

Frasi per cui la Cirinnà ha deciso di scusarsi pubblicamente via social: «Quando si sbaglia ci si scusa. Mi scuso quindi per le parole errate usate in questo momento difficile per dire che senza l'aiuto prezioso di una nostra collaboratrice ho avuto difficoltà. La nostra azienda si avvale dell’ottimo lavoro di tanti senza i quali tutto si complica». Basterà a placare le polemiche? Intanto sul mistero delle banconote ritrovate indaga la procura di Grosseto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA