Totti si "separa" anche dall'avvocato Bernardini de Pace: il Capitano dice no all'accordo con Ilary

Domani c'è la prossima udienza: Totti e Ilary si ritroveranno faccia a faccia davanti al giudice

Totti, addio all'avvocato Bernardini De Pace: il Capitano ha bocciato l'accordo trovato il legale di Ilary
di Michela Allegri
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 9 Novembre 2022, 21:37 - Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 08:44

Una separazione consensuale c’è stata, e non è quella tra Francesco Totti e Ilary Blasi: il Pupone e il suo avvocato, Anna Maria Bernardini de Pace, si sono salutati di comune accordo. Il motivo? La de Pace, che da ieri non rappresenta più l’ex capitano giallorosso, lavorando insieme al legale della Blasi, Alessandro Simeone, aveva messo a punto un accordo economico che l’ex letterina era disposta ad accettare, rinunciando alla battaglia giudiziaria. A Totti, però, la proposta non è piaciuta e la legale ha deciso di rimettere il mandato. Domani, quindi, nell’udienza davanti al giudice civile che vedrà Totti e Ilary fronteggiarsi sulla scomparsa di Rolex, scarpe e borsette, accanto al calciatore ci sarà solamente il suo storico avvocato, Antonio Conte.

LA BATTAGLIA
Per quanto riguarda la separazione, invece, la strada della battaglia in tribunale è ormai scontata: ieri l’avvocato Simeone ha depositato al tribunale di Roma le carte per la procedura giudiziale, mentre la Bernardini de Pace comunicava ufficialmente a Totti la decisione di rinunciare all’incarico, giunto al termine dopo avere trovato un accordo con la controparte.

IL GOSSIP

A dare la notizia è stato il sito Dagospia, che ha fornito anche una seconda lettura della vicenda: a consigliare il Pupone sarebbe stato il suo entourage e, in primis, la nuova fidanzata Noemi Bocchi, che non avrebbe visto di buon occhio la legale milanese, contraria all’eccessiva esposizione mediatica della coppia in questa fase delicata.

Ma torniamo all’udienza di domani, punto cruciale della “guerra del guardaroba”. Totti e la Blasi si troveranno faccia a faccia davanti al giudice della settima sezione civile del tribunale di Roma. Il magistrato ha infatti deciso di avviare l’istruttoria: per prima cosa verranno sentite le due parti in causa, che dovranno fornire la loro versione sulla sparizione degli orologi dalla cassetta di sicurezza cointestata e sulla sottrazione di scarpe e borsette da guardaroba della villa all’Eur. Poi il magistrato deciderà se ascoltare o meno i testimoni indicati dalla ex coppia: amici, parenti, ma anche i dipendenti della banca dove si trova la cassetta di sicurezza dal contenuto milionario, che è stata svuotata.

A NEW YORK
Nel frattempo, il gossip sulla separazione ha fatto il giro del mondo ed è finito addirittura sul New York Times. Il quotidiano newyorkese parla di una «disordinata separazione coniugale che offusca una leggenda del calcio romano». La fine di una favola: «C’era una volta Francesco Totti, il principe incoronato del calcio italiano - ha scritto Jason Horowitz sul NYT - che festeggiava un gol strappandosi la maglia e svelando una maglietta con la scritta “Sei unica”, un proclama d’amore eterno per Ilary Blasi, showgirl che gli ha rubato il cuore». Vengono ripercorsi il matrimonio in diretta tv, la nascita dei tre figli, il trasferimento nella mega villa. Poi, l’epilogo: «Ora, 20 anni dopo, lui dice che è stata la signora Blasi a rubare i suoi orologi Rolex».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA