COVID

Mauro Bellugi, il cordoglio dei vip per la morte del campione. Simona Ventura: «Avevo solo 10 anni quando la mia vita si legò alla sua»

Sabato 20 Febbraio 2021
Mauro Bellugi, il cordoglio dei Vip per la morte del campione

«Oggi ci lascia un grande uomo, un grande calciatore, un grande Interista: ciao Mauro» è il saluto dell'Inter al suo storico ex-difensore, morto oggi all'età di 71 anni dopo aver subito l’amputazione di entrambe le gambe come conseguenza del Covid-19. Ma le parole di cordoglio per Mauro Bellugi, che continuano a scaldare i social nelle ultime ore, provengono, senza scheramenti, da ogni bandiera calcistica di fronte al dolore per la scomparsa di un calciatore leggendario. Dal mondo dello spettacolo, a quello della sanità, molti i Vip che ricordano il difensore nei loro post Social.

Morto Mauro Bellugi, l'ex calciatore dell'Inter aveva subito l’amputazione delle gambe per il Covid. Aveva 71 anni

«Avevo solo 10 anni quando la mia vita si lego’ indissolubilmente a quella di Mauro. Nella stessa clinica nacque sia mia sorella @saraventura75, nel 1975 , che sua figlia Giada. Ricordo quanti fiori, tifosi, stampa: tutti targati @officialbolognafc ,tutti rossoblu. Ed e’ così che noi in famiglia, ti vogliamo ricordare. Che la terra ti sia lieve 🌹#maurobellugi» scrive Simona Ventura in un post Instagram. «Sei un esempio Mauro... Uomo, padre, marito ed amico meraviglioso... Per sempre» sono le parole di Barbara D'Urso.

Mauro Bellugi, il dolore dell'amica Barbara D'Urso: «Cantavi e sorridevi nonostante tutto, sei un esempio»

Dal mondo della musica arriva il cordoglio di Enrico Ruggieri: «Ci eravamo sentiti giorni fa: scherzava e sdrammatizzava come sempre: “anche senza gambe al ristorante con te ci vengo” Dovevo andarlo a prendere subito, mai rimandare, non abbiamo tutto questo tempo. Un uomo vero che sapeva sorridere. #MauroBellugi». «Ciao Mauro amico mio!» è il saluto del cantante Maurizio Vandelli.

Ma le parole di ricordo per Bellugi arrivano anche dal mondo della politica e della sanità. «Il #Covid mi ha tolto anche la gamba con cui feci gol al Borussia Moenchengladbach» RIP Mauro #Bellugi» scrive il medico Nino Cartabellotta presidente Gimbe. Infine, Attilio Fontana, presidente della Lombardia, lo ricorda così: «A un anno esatto dal primo caso di Covid in Italia, ci lascia Mauro Bellugi. Segnato dal virus, il calciatore della Nazionale e dell’Inter ha cercato di reagire a un complicato percorso sanitario con la forza e l’ironia che lo hanno sempre contraddistinto. Una preghiera e un pensiero per i suoi cari». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA