Schianto sulla 156 tra auto e moto: muore centauro di 59 anni

Schianto sulla 156 tra auto e moto: muore centauro di 59 anni
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Novembre 2021, 05:03

MONTI LEPINI
La strada Monti Lepini si bagna ancora di sangue. Nel primo pomeriggio di ieri un altro tragico incidente avvenuto al chilometro 12+700 in territorio di Giuliano di Roma ha avuto come epilogo la morte di un centauro di 59 anni. Si tratta di Francesco Palladini un tecnico agrario residente a Prossedi che viaggiava in sella alla sua Suzuki. Aveva compiuto gli anni il 5 ottobre scorso.
Per cause che sono adesso al vaglio dei carabinieri della locale stazione una vettura Audi A4 alla cui guida si trovava un ceccanese di 54 anni, proprio ad una semicurva si è andata a scontrare con il centauro che viaggiava in direzione di Latina. Con tutta probabilità l'uomo stava facendo ritorno a casa. Si è trattato di uno schianto terribile che purtroppo non ha dato al 59enne alcuna possibilità di salvezza.
LA RICOSTRUZIONE
Dopo l'impatto con la vettura l'uomo è volato letteralmente sull'asfalto. I medici dell'ambulanza del 118 intervenuti sul posto, constatando la gravità delle condizioni del motociclista hanno immediatamente allertato un'eliambulanza. Ma il velivolo non è atterrato in quanto il centauro è spirato subito dopo lo schianto. Le lesioni riportate nella caduta non gli hanno dato scampo.
Il conducente dell'Audi A 4 è stato trasportato in osservazione presso il pronto soccorso dell'ospedale di Frosinone. Le sue condizioni di salute non desterebbero preoccupazione. Ma i medici del nosocomio frusinate lo hanno sottoposto a tutti gli accertamenti del caso proprio per escludere eventuali lesioni interne. Di certo c'è che l'uomo è arrivato in ospedale in stato di schock. Le scena che si è presentata ai suoi occhi è stata terribile. Adesso i militari stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'incidente. La salma di Francesco Palladini è stata trasportata presso la camera mortuaria dello Spaziani in attesa che il magistrato dia l'assenso per la sepoltura. Ancora non è dato sapere se verrà effettuato l'esame autoptico.
La notizia della morte del 59enne molto conosciuto nella piccola cittadina pontina ha lasciato nel più completo sconforto parenti ed amici che ancora non riescono a credere a quanto sia accaduto. Francesco, a detta di chi lo conosceva molto bene era una persona molta scrupolosa ed attenta alla guida. Non avrebbe mai commesso imprudenze mentre si trovava in sella alla sua due ruote, una passione quella della moto che coltivava fin da quando era giovane. Di certo c'è che l'arteria ciociara così come quella pontina stanno diventando ogni giorno sempre più pericolose. Non è la prima volta infatti che si ripetono scenari del genere. Soltanto un mese fa e precisamente il 19 settembre scorso un altro centauro sempre di Prossedi ha perso la vita in uno schianto avvenuto sulla Frosinone Mare. Un gruppo di ciclisti tutti provenienti da Priverno è entrato in collisione con un altro gruppo che proveniva dal frusinate. Tre le persone decedute. Oltre al centauro di Prossedi sono morti due coniugi che risiedevano a Ferentino. L'ultimo incidente in ordine di tempo è avvenuto alle quattro strade di Patrica dove hanno perso la vita Luigi Antonucci e Luca Erme. Anche in questo caso i due motociclisti si sono andati a scontrare con una vettura.
Marina Mingarelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA