Studenti pontini sul piede di guerra «Lo sciopero non si ferma, solo promesse»

Studenti pontini sul piede di guerra «Lo sciopero non si ferma, solo promesse»
2 Minuti di Lettura
Sabato 4 Dicembre 2021, 05:03

SCUOLA
Protesteremo anche oggi perché quello che ci era stato promesso non è stato mantenuto. Lo dicono i rappresentanti di istituto del liceo Majorana di Latina, da giorni in sciopero a causa del mancato funzionamento dei termosifoni nelle aule e non solo. Tante le richieste alla Provincia che la scuola ha inviato spiega Luca Valenzano, uno dei rappresentanti ma le promesse non sono state mantenute, quindi andremo avanti con la protesta anche oggi.
Ai ragazzi nell'incontro svolto in Provincia giovedì e allo stesso dirigente scolastico, era stato assicurato che ieri i caloriferi sarebbero ripartiti in tutta la scuola tranne 5 classi in cui sono in corso i lavori finanziati dal Miur che hanno la precedenza e che comunque interessano l'impianto di riscaldamento. Il dirigente aveva rassicurato le famiglie che questi studenti sarebbero stati sistemati nei laboratori dove ci sono anche i condizionatori, solo che la situazione che si è presentata ieri mattina non è stata esattamente questa: C'erano molto più di cinque aule al freddo spiegano - ma non solo, i termosifoni che sono ripartiti in alcuni casi sono scoppiati con allagamenti di aule e infiltrazioni. L'accensione dei caloriferi è comunque in parte avviata perché alcuni sono tiepidi, il corridoio lungo la palestra però è gelido, così come le classi adiacenti alla vicepresidenza. Questa informazione ci è stata comunicata dai ragazzi che hanno comunque deciso di entrare e dagli stessi docenti. Ecco perché abbiamo deciso di proseguire con la protesta e torneremo oggi a manifestare con più determinazione di ieri. La speranza è che con i due giorni di ponte, lunedì e martedì, la ditta riesca a sistemare l'impianto in modo da poter tornare in classe giovedì Se questo non dovesse accadere penseremo a come muoverci.
Ieri i ragazzi del liceo Classico Dante Alighieri di Latina hanno portato avanti uno sciopero bianco davanti ai cancelli dell'istituto e sono riusciti a ottenere un incontro con la dirigente Eleonora Lofrese, la quale ha spiegato che per le questioni tecniche come la palestra e la ricreazione si cercheranno soluzioni che possano almeno in parte soddisfare le richieste degli studenti. I ragazzi però non sono ancora soddisfatti rispetto alle risposte date dalla dirigente e stanno decidendo in queste ore se proseguire anche oggi con lo sciopero bianco.
Francesca Balestrieri
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA