Forte nevicata sui monti pontini

2 Minuti di Lettura
Martedì 30 Novembre 2021, 05:03

MALTEMPO
Prima nevicata di 20 centimetri, ieri mattina, sul Monte Semprevisa. Il rilievo più alto della catena dei Monti Lepini si è colorato di bianco in pochi minuti ma è rimasto coperto dalla perturbazione fino al primo pomeriggio quando una breve schiarita, con tanto di sole e cielo terso, lo ha reso visibile anche da Latina. Uno spettacolo che ha risvegliato la voglia di montagna in molti appassionati. Tra i primi a salire in vetta, sfidando il freddo, è stato Daniele Prosperi, membro dello staff MeteoCloud (www.meteocloud.it), riportando a valle decine di scatti fotografici che hanno fatto il giro del web. Tra gli scorci sotto la candida neve immortalati da Prosperi sono spiccati la cima e il rifugio dedicato alla memoria dell'alpinista setino Daniele Nardi, scomparso sul Nanga Parbat a febbraio 2019. A Bassiano la calda neve del Semprevisa come l'ha definita il sindaco Domenico Guidi si è fatta notare subito, sin dalle prime luci dell'alba, dalla centralissima piazza Bettino Craxi. Anche il Parco naturale dei Monti Aurunci si è svegliato imbiancato dalla neve. Sentieri, rifugi e aree di pic-nic, tra la provincia di Latina e la Ciociaria si sono ricoperti di fiocchi, regalando paesaggi degni di una località sciistica. In particolare i primi fiocchi di neve nel Sud Pontino sono comparsi all'alba sulle montagne del Golfo di Gaeta, suscitando sorpresa e un pizzico di emozione. Pioggia, freddo con un calo netto delle temperature, una spruzzata di bianco sul Redentore, la cima formiana dei Monti Aurunci. Così si è presentata agli occhi dei curiosi la montagna che sovrasta la frazione collinare di Maranola. Anche a Itri nell'area di Campello è scesa tanta neve.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA