Sorelline muoiono abbandonate in auto dalla madre che fa festa con gli amici: condannata a 40 anni

Sorelline muoiono abbandonate in auto dalla madre che fa festa con gli amici: condannata a 40 anni
2 Minuti di Lettura
Martedì 18 Dicembre 2018, 20:40 - Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre, 08:30

Quarant'anni di carcere a una mamma di appena 20 anni condannata per aver causato la morte delle due figlie  lasciandole intenzionalmente 18 ore in auto, esposte a temperature fino a 40 gradi. E' accaduto in Texas: per l'accusa in quelle 18 ore Amanda Hawkins era a fare festa con gli amici. Le bambine, portate in ospedale in condizioni disperate, sono morte poco dopo.

LEGGI ANCHE: Usa, lascia in macchina per 15 ore le figlie di 1 e 2 anni per uscire con gli amici: le piccole muoiono dopo ore di agonia


Secondo la polizia il 7 giugno del 2017 Amanda Hawkins, all'epoca 19enne, ha portato le due piccole in ospedale: le bambine erano in condizioni disperate e la donna ha detto che erano svenute dopo aver annusato dei fiori in un lago vicino.




Gli agenti, invece, hanno scoperto che la madre le aveva lasciate intenzionalmente in auto durante la notte e parte della mattina mentre lei era ad una festa con degli amici. Brynn, di un anno, e Addyson, 2 anni, sono rimaste chiuse in macchina per 15 o 18 ore mentre la temperatura nella Hill Country raggiungeva i 40 gradi.

Qualcuno ha sentito le bimbe piangere e ha detto ad Amanda di portarle all'interno dell'abitazione, ma lei ha risposto: «Va bene così, piangono perché vogliono dormire». Gli inquirenti hanno spiegato che il la donna ha passato la notte a casa dei suoi amici, si è svegliata a mezzogiorno e ha avuto un rapporto sessuale prima di uscire e riprendere le figlie.

All'inizio non voleva neppure portarle all'ospedale per «non finire nei guai». A settembre, tuttavia, Hawkins si è dichiarata colpevole di due capi d'accusa per abbandono che causa un imminente pericolo o morte di un minore, oltre a lesioni e menomazioni fisiche o mentali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA