Morta in Russia la donna più vecchia del mondo: aveva 123 anni, da Nicola II a Medvedev Mappa

Mercoledì 30 Ottobre 2019
Addio a nonna Tanzilya, la donna più vecchia del mondo: è morta in Russia a 123 anni Mappa
La donna più anziana del mondo è morta in Russia all'età di 123 anni, record anche per quanto riguarda gli uomini. Tanzilya Bisembeyeva, contadina che puntava a fare il medico, era nata nel 1896 «due mesi prima dell'incoronazione della Zar Nicola II: è stata sepolta nella tomba di famiglia nel cimitero di Astrakhan, sul versante nord del Mar Caspio.

Con orgoglio, mentre nel mondo morivano ultracentenarie nate prima di lei, mostra il certicato di di nascita del marzo 1896 che prova la sua longevità.

Di fatto nonna Tanzilya, 3 figli e 37 nipoti sparsi in tre generazioni, ha vissuto in un paese retto, in ordine da Nicholas II, Kerensky, Lenin, Stalin, Khrushev, Brezhnev, Andropov, Chernenko, Gorbachev, Yeltsin, Putin, and Medvedev.

Alla Rossiyskaya Gazeta i familiari hanno raccontato che il segreto della sua resistenza all'usura degli anni era racchiuso nella volontà di non stare mai con le mani in mano: donna sempre gentile e pronta a farsi in quattro per parenti e amici, nons eguiva una dieta particolare e amava il kefir, latte fermentato.  







  Ultimo aggiornamento: 16:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi