Mamma uccise pedofilo che stuprò i figli e ora esce dal carcere. I ragazzi: «Ha fatto bene»

«È stato bello - ha raccontato uno dei figli - sapere che era morto»

Mamma uccise pedofilo che stuprò i figli e ora esce dal carcere. I ragazzi: «Ha fatto bene»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Novembre 2022, 16:30

Un'intervista alla Bbc per difendere e approvare l'omicidio commesso dalla madre. A concederla due sere fa, a ormai 4 anni dal rilascio dal cercare della donna, sono stati i tre figli di Sarah Sands, dichiarata colpevole nel 2014 di aver sorpreso in casa sua e ucciso «colposamente» nel sobborgo londinese di Silvertown tale Michael Pleasted: un pedofilo pregiudicato 77enne accusato d'avere abusato nei mesi precedenti di loro, sullo sfondo di una vicenda terribile di cronaca nera che aveva destato orrore e scalpore nel Regno Unito.

La storia

I tre giovani - il ventenne Bradley, 12 anni all'epoca dei fatti, e i gemelli 19enni Alfie e Reece, vittime del vecchio maniaco dirimpettaio fra i 10 e gli 11 anni d'età in base alle denunce - sono stati ospitati dalla Bbc per la prima volta con la stessa Sands: in libertà già dal 2018, dopo aver scontato non più di 4 anni di reclusione in base a una condanna soft per omicidio involontario grazie al riconoscimento da parte della giustizia dell'attenuante della perdita di un pieno autocontrollo.

E le loro parole non cessano di alimentare commenti sui giornali. «Tanto di capello a mia madre, non nego di aver pensato questo» in relazione all'omicidio, ha esordito il fratello maggiore Bradley nell'intervista, filtrata in genere da toni di comprensione sulla stampa. Quell'atto - di vendetta o giustizia sommaria, a seconda dei punti di vista - «ci ha fatto sentire più sicuri», ha assentito Alfie. «È stato bello - ha tagliato corto Reece - sapere che era morto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA