CORONAVIRUS

Coronavirus, rifiuta ventilatore polmonare e muore a 90 anni: «Usatelo per quelli più giovani»

Mercoledì 1 Aprile 2020
1
Coronavirus, rifiuta ventilatore polmonare e muore a 90 anni: «Usatelo per quelli più giovani»

 «Ho già avuto una bella vita, usate il ventilatore per i più giovani»: è stata questa la decisione di un'anziana belga di 90 anni, Suzanne Hoylaerts, di Lubbek, nel Brabante fiammingo, morta nei giorni scorsi di coronavirus, dopo aver rifiutato la cura. La vicenda è stata riportata dalla figlia della vittima ai media belgi. 

Coronavirus, muore a 108 anni: era sopravvissuta a due guerre mondiali e alla Spagnola

Hoylaerts aveva cercato assistenza medica dopo aver sofferto di mancanza di appetito e di una crisi respiratoria. È stata ricoverata in ospedale dove è risultata positiva al virus ed è stata messa in isolamento. Secondo quanto riferito, ha detto ai medici dell'ospedale: «Non voglio usare la respirazione artificiale. Usatelo per i pazienti più giovani. Ho già avuto una bella vita».

E così la Hoylaerts è deceduta due giorni dopo essere stata ricoverata in ospedale, il 22 marzo.  Sua figlia sconvolta, Judith, ha dichiarato al quotidiano olandese Het Laatste Nieuws: «Non ho potuto dirle addio e non ho avuto nemmeno la possibilità di partecipare al suo funerale». Secondo Judith, la famiglia era sconcertata dal modo in cui la madre avrebbe potuto contrarre il virus poiché era rimasta a casa e stava rispettando attentamente le misure di blocco. 

Il Belgio ha ora registrato 705 morti secondo l'ultimo bilancio ufficiale. Martedì il bilancio del paese ha rappresentato un balzo di quasi 200 vittime rispetto a quello del giorno precedente, che si attestava a 513.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani