Colorado, infelice di essere vergine a 27 anni minaccia di uccidere tutte le ragazze che incontra

Mercoledì 30 Gennaio 2019 di Alix Amer
1

Un ragazzo del Colorado si è sfogato sui social media raccontando di essere ancora vergine a 27 anni «non ho mai avuto una ragazza». Ma dallo sfogo è passato a minacce pesanti, tanto da suscitare indignazione e preoccupazione tra i residenti. E sì perché senza troppi giri di parole ha postato il suo piano su Facebook «ucciderò tutte le ragazze che incontro». Diverse denunce sono arrivate alla polizia di Denver che dopo aver avviato subito dei riscontri tecnici lo ha fermato nello Utah. E così, Christopher Wayne Cleary, è stato arrestato sabato in un ristorante a Provo.
 

 

Subito dopo è stato trasferito nel carcere della contea di Utah per minacce terroristiche. Nessuna cauzione è stata elencata sul sito web della prigione. Le minacce di Cleary riguardavano soprattutto le ragazze, la paura che potesse mettere in atto il piano di uccidere chiunque si fosse trovato davanti era attendibile per gli investigatori. E così lo hanno rintracciato a Provo, «aveva soggiornato presso un Airbnb, ed era arrivato il giorno precedente», ha riferito il Provo Daily Herald. Il messaggio su Facebook di Cleary diceva: «Tutto quello che volevo era una ragazza, non 1.000... non un mucchio... Non ho mai avuto una fidanzata prima e sono ancora vergine, ecco perché sto pensando di sparare presto in un luogo pubblico...sono pronto a morire e tutte le ragazze che mi hanno rifiutato... ucciderò quante ragazze vedo». Frasi sconclusionate, ma che raccontano un forte disagio. Dopo il suo arresto, Cleary ha raccontato alle autorità che era sconvolto quando ha pubblicato quelle parole su internet e aveva cancellato il post dopo aver ricevuto minacce da molte persone. Ma questo non è bastato a mollare la presa da parte degli agenti che lo hanno incalzato per capire quale piano avesse in mente. Nei giorni precedenti aveva paventato l’intenzione del suicidio. «Ha parlato di ammanettarsi a un albero nel mezzo del nulla dove nessuno poteva sentirlo urlare, così sarebbe morto». La minaccia online di Cleary segue uno schema di comportamento di stalking, ha spiegato il Post, citando diversi casi avvenuti negli ultimi due anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA