Bullizzato a scuola, bimbo di 10 anni si impicca

Giovedì 28 Marzo 2019 di Alix Amer

Erano settimane che Kevin Reese Jr, 10 anni, tornava da scuola piangendo per i continui attacchi da parte di un gruppo di bulli. Fino al mese scorso quando sua sorella, 13 anni, lo ha trovato morto nella sua cameretta. Si era impiccato. Il piccolo quel giorno aveva trovato un messaggio con su scritto: “ucciditi, non appartieni a questo posto”. Ed è stato molto probabilmente questo ultimo messaggio a far precipitare il suo stato d’animo. 
 

 

La madre, Crystal Smith, di Houston, Texas, devastata dal dolore attribuisce la responsabilità ai bambini di scuola che «gli hanno reso la vita un inferno». «Lo hanno messo all’angolo - aggiunge - e quando gli hanno scritto sul suo tablet di uccidersi, lo hanno ucciso davvero». I genitori di Kevin erano fuori casa quando ha deciso di mettere fine alla sua giovane vita. Crystal era in viaggio d’affari e il suo patrigno stava tornando a casa dal lavoro. Dopo aver trovato il corpo, la sorellina ha chiamato la mamma urlando «non riusciva a smettere di gridare, una scena che non dimenticherà mai». La scuola di Kevin, la Robinson Elementary School, ha negato che ci siano atti di bullismo nel loro istituto. Ma Crystal ha affermato che poco prima della morte di Kevin ha ricevuto un messaggio vocale da un operatore scolastico che le diceva che suo figlio aveva accusato un altro ragazzino di averlo picchiato ma che il ragazzo l’aveva negato. La scuola dice che il funzionario che ha inviato a Crystal quel messaggio è stato riassegnato a un altro distretto. Alla disperata ricerca di risposte sul perché Kevin si sia tolto la vita, ora sta sollecitando altri genitori a non pensare che le scuole affrontino il problema del bullismo «i ragazzi vanno messi in guardia, bisogna dire di raccontare queste cose e di non tenerle dentro. Io non so da quanto tempo mio figlio subiva questo tipo di attacchi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma