Bimbo di 4 anni sbranato e ucciso dal pitbull di amici ospitato dai genitori in casa

Giovedì 31 Ottobre 2019
2
Bimbo di 4 anni sbranato e ucciso dal pitbull di amici ospitato dai genitori in casa

Un bambino di 4 anni è morto dopo essere stato sbranato da un pitbull che la sua famiglia stava ospitando per fare un favore ad un amico. L'attacco, secondo le fonti della polizia, è avvenuto intorno alle 18:45 vicino a East 9 Mile Road a Hazel Park. Durante l'attacco, la madre ha iniziato a pugnalare il cane con un coltello trovato in casa, ma l'animale è riuscito fuggire. Il picccolo, che aveva riportato gravissime ferite al collo, è stato portato di corsa all'ospedale locale, dove poco dopo è stato dichiarato morto.

Leggi anche Aggredito dai cani della cognata, 74enne muore sbranato. Grave la moglie

Leggi anche Bimba di 8 anni azzannata dai rottweiler dell'amichetta: denunciata la mamma

La sorellina del bimbo aveva chiamato il 911 alle 18:45 circa, dicendo che sua madre stava provando a fermare l'attacco del cane con un coltello da cucina. La famiglia aveva ospitato l'animale, un pitbull maschio di razza da circa 30 chili, per fare un favore ad un amico. Quando la polizia è arrivata sul posto con i vigili del fuoco di Hazel Park, il pitbull stava ancora attaccando il bambino. I poliziotti hanno allora sparato il taser sull'animale, che è immediatamente scappato. Gli agenti in seguito hanno poi localizzato e catturato il pitbull, che è stato portato da un veterinario locale per essere soppresso. Anche la madre di 38 anni del ragazzo è stata portata in ospedale per le ferite riportate dopo aver provato a strappare il suo bimbo dalle fauci del grosso cane.
 

 

Hazel Park si trova a Oakland, l'ottava città della California e capoluogo amministrativo della Contea di Alamedae. Ad agosto, un altro episodio aveva scosso la comunità: Emma Hernandez, 9 anni, era stata sbranata da tre pitbull mentre andava in bicicletta in un vicolo dietro casa in un quartiere sud-ovest di Detroit. Il proprietario di quei cani, Pierre Cleveland, fu successivamente accusato di omicidio di secondo grado, omicidio colposo involontario e possesso di animali pericolosi. Il suo processo è tutt'ora in corso. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma