Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bambina di 8 anni annaspa in piscina: mamma e nonno si tuffano per salvarla ma muoiono tutti annegati

Bimba di 8 anni annaspa in piscina: mamma e nonno si tuffano per salvarla ma muoiono tutti annegati
di Federica Macagnone
2 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Giugno 2020, 22:02 - Ultimo aggiornamento: 22:08

Quando hanno visto la piccola Sacchi, di 8 anni, annaspare nell’acqua, la mamma e il nonno, pur non sapendo nuotare, si sono tuffati senza pensarci due volte. Speravano di riuscire a salvarla e invece sono finiti per annegare tutti e tre nella piscina di quella casa che avevano acquistato da appena un mese dopo una vita di sacrifici.

Annegata nel lago di Garda, la struggente lettera del papà

«Vado a rinfrescarmi», romana di 66 anni si tuffa e annega davanti agli amici



È sotto choc la comunità di East Brunswick, nel New Jersey, dove la famiglia Patel si era trasferita da poco. La tragedia è avvenuta martedì, quando la bimba, la mamma Nisha Patel, 33 anni, e Bharat Patel, 62, sono stati trovati morti in acqua. Con loro c’era la zia della piccola, che è ancora sotto choc. Anche lei si è lanciata in acqua, riuscendo a tirare fuori la bambina. Ma per Sacchi era ormai troppo tardi. I vicini di casa, insospettiti per le urla, hanno chiamato la polizia e l’ambulanza. Quando i medici sono arrivati sul posto non hanno potuto far altro che dichiarare la morte di Sacchi, Nisha e Bharat.
 
Vishal Makin, un vicino di casa, ha raccontato: «La nostra famiglia viene dalla stessa zona dell’India. Parliamo la stessa lingua e fin dal primo momento abbiamo stretto un legame. Avevano fatto la manutenzione alla piscina ed erano entusiasti di poterla usare in vista dell’estate. È stata una notizia devastante per la nostra comunità». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA