Maratona di Boston, condanna a morte annullata per il responsabile dell'attentato

Sabato 1 Agosto 2020

Una corte d'appello federale ha annullato la condanna a morte nei confronti di Dzhokhar Tsarnaev, uno dei due responsabili dell'attentato alla maratona di Boston. Secondo i giudici, due dei 12 giurati che lo hanno condannato alla pena di morte nel 2015 erano prevenuti nei suoi confronti. Tsarnaev e suo fratello maggiore, Tamerlan, fecero esplodere due bombe al traguardo della maratona nel 2013, uccidendo tre persone e ferendone altre 260.

«Complimenti, siete sopravvissuti alla maratona di Boston!». Adidas finisce nella bufera

Da Bruxelles all'11 settembre, quando i terroristi sono fratelli

Tamerlan Tsarnaev morì in una sparatoria con la polizia mentre tentavano la fuga, mentre Dzhokhar era stato catturato. Quest'ultimo ha poi ammesso la sua responsabilità, ma gli avvocati hanno sostenuto durante il processo che era stato costretto dal fratello maggiore. I giudici hanno ordinato un nuovo processo per stabilire la pena di Tsarnaev, che attualmente si trova rinchiuso nel carcere di massima sicurezza di Florence, in Colorado. 
 

Ultimo aggiornamento: 08:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA